Sostieni Obiettivo Terra
Obiettivo Terra 2014
Get the Flash Player to see the slideshow.
seguici su
fondazioneuniverde su
seguici su google+
Mediterraneo da remare
Green Pride

Appello contro la privatizzazione dell'acqua in Campania

L’acqua pubblica di Napoli è in pericolo, con essa la democrazia e la possibilità di attuare il referendum che abbiamo vinto nel 2011. Alex Zanotelli [...] [leggi tutto]

Climate change, l'Italia sarà in grado di adattarsi?

Mentre l’Italia é impegnata a seguire il dibattito sulla riforma del Senato, il resto del mondo si concentra  sui dati diffusi dall’IPCC sui cambiamenti climatici, e [...] [leggi tutto]

A giugno in Italia il picco delle rinnovabili

16 giugno 2013: ricordatevi questa data. Perché quel giorno, per la prima volta e per un paio d’ore, tra le 14 e le 15, in [...] [leggi tutto]

Difesa del suolo in Italia: quale costo e quale beneficio?

“Dopo la tragedia nel Trevigiano abbiamo visto discutere di cambiamento climatico e di dissesto idrogeologico anche  i tanti ecoscettici che nel settembre 2007 bollarono come [...] [leggi tutto]
login

Registrati

L’Italia non spenga il sole
Firma la petizione #salvArte
#salvArte
archivio

Rimini-ECOMONDO 2010: Green Economy – New Society- III Rapporto sul solare

21 ottobre 2010 08:45

Il 3 novembre ad Ecomondo ci sarà il convegno su “Green economy, New Society”, Ecologia è Economia; un mondo migliore è in costruzione. Sarà presentato anche il ‘III raporto sul solare, Gli italiani, l’energia del sole e la green economy’. Ad aprire i lavori sarà il presidente della fondazione UniVerde: Alfonso Pecoraro Scanio.

Convegno

“Green Economy – New Society”

Ecologia è Economia: un mondo migliore è in costruzione

PRESENTAZIONE DEL 3° RAPPORTO SUL SOLARE

“Gli italiani, l’energia dal sole e la green economy”

ECOMONDO 2010 – Rimini, 3 Novembre 2010

Ore 14.30 – 17.30

Fiera di Rimini, via Emilia 147

Padiglione D5 – Stand 013

La green economy e i green jobs sono le realtà del domani ed il motore della “terza rivoluzione industriale”. Una società più matura ed equilibrata si fonda su un’economia virtuosa  e sullo sviluppo dell’empatia tra le persone e con Madre Terra.

In basso è possibile scricare il programma completo in PDF:

Programma completo

Programma Convegno Green economy, new Society

In basso il materiale da scaricare:

Locandina 1 Convegno Energia da Biomassa

Locandina 2 Convegno Energia da Biomassa

Comunicato stampa Convegno Green economy, new Society

In basso è possibile scaricare in PDF tutti gli interventi dei relatori presenti:

Robert Niederkofler – ROPATEC

Roberto Sacco – AGO ENERGIA

Andrea Fontana – FOTOWATIO

Fabio Patti – YINGLI

Roberto Danovaro – Presidente eletto Società Italiana di Ecologia

Mauro Del Savio – ELECTROLUX

Elena Dell’Agnese – Università Bicocca di Milano

Stefano Tersigni – REDAIS

Rassegna stampa:

Affari&Finanza_15_11_10

ANSA

III Rapporto sul solare:

A Rimini, nell’ambito di Ecomondo, è stato presentato il terzo Rapporto sul Solare, condotto da IPR per conto della Fondazione Univerde su ciò che ne pensano gli italiani. Uno studio che apre il confronto con docenti universitari e manager dell’economia sul rapporto tra i nuovi lavori e le nuove imprese eco e una società in evoluzione verso scelte più attente al benessere, all’ambiente ed al futuro sostenibile.

Il presidente della Fondazione Univerde, Alfonso Pecoraro Scanio aprendo i lavori, ha ricordato il risultato positivo della mobilitazione lanciata un anno fa per ottenere il rinnovo degli incentivi al solare, previsti dal Conto energia del 2007, e ha dichiarato: “La green economy è sempre più una realtà nel settore agricolo, in quello della produzione di energia e di strumenti per l’efficienza energetica, nell’edilizia, nei servizi, nel turismo ed è sempre più connessa ad un cambio di gusto e di stili di vita nella società. L’Italia in questo contesto ha una grande opportunità per creare impresa e lavoro perché ha molti esempi di eccellenza e proprio Ecomondo ne è una vetrina”.

In basso è possibile scaricare il III Rapporto sul solare in PDF:

III Rapporto sul solare

1/5 dei vertebrati rischia di scomparire

20 ottobre 2010 09:12

La percentuale di specie vegetali e animali in pericolo d’estinzione sta aumentando, ma gli sforzi per proteggerle sembrano funzionare. Queste sono le conclusioni degli scienziati della IUCN (International union for the conservation of nature) che hanno stilato la nuova lista rossa delle specie minacciate, presentata alla Conferenza delle parti della convenzione sulla biodiversità’ in corso in questi giorni a Nagoya, in Giappone. I dati non sono di certo positivi: delle 25.000 specie studiate circa 1/5 è in pericolo e tra queste il 41% degli anfibi rischia di scomparire. Solo il 13% degli uccelli, invece, ha bisogno di protezione.

Le perdite maggiori si registrano nel Sud-est asiatico dove la distruzione degli habitat, foreste rase al suolo per la coltura di biocombustibili, procede a ritmo sempre più veloce.

Nello studio, però, emerge che i programmi di conservazione hanno avuto un impatto significativo: tantissimi uccelli sono stati salvati e tre specie che vivevano in cattività sono riuscite a tornare nei loro habitat naturali: il condor della California (Gymnogyps californianus), il furetto dai piedi neri (Mustela nigripes) e il cavallo di Przewalski in Mongolia (Equus ferus przewalskii). Il divieto di caccia alle balene ha permesso, inoltre, un aumento delle megattere che al momento non sono più inserite nella lista rossa.

Questi scenari ottimisti non escludono una consistente estinzione e riduzione di specie animali e vegetali ed è proprio quello che la Conferenza dovrebbe evitare, cercando di raggiungere un obbiettivo ambizioso che protegga la nostra biodiversità.

Torino-Terra Madre 2010 promosso da Slow food

15 ottobre 2010 20:51

Incontro tra popoli e cibo, tra coltivatori e sostenibilità; è questo che rende Terra Madre una manifestazione significativa nell’ambito dell’agricoltura e della sostenibilità. Quest’anno l’evento si terrà in concomitanza con il Salone internazionale del gusto a Torino dal 21 al 25 ottobre. Saranno approfondite e affrontate tematiche sulla biodiversità, sulle energie rinnovabili e sulle tradizioni legate all’alimentazione. Un appuntamento a cui parteciperàanche il Presidente della Fondazione UniVerde, Alfonso Pecoraro Scanio.

Specie aliene e cambiamenti climatici: un binomio contro natura

 16:16

Le specie invasive e i cambiamenti climatici rappresentano le due minacce più pericolose per il mondo naturale. Il loro effetto combinato può essere devastante non solo per l’ambiente ma anche per l’economia. A sostenerlo è il nuovo rapporto pubblicato dal Programma mondiale sulle specie invasive (Gisp) finanziato dalla Banca mondiale. Nello studio si definiscono i legami esistenti tra le specie aliene e il riscaldamento del Pianeta e cosa è necessario fare per mitigare l’impatto che questi due fenomeni potrebbero avere.

La relazione: “Invasive species, climate change and ecosystem based adaptation: addressing multiple drivers of global change” sollecita i governi a integrare la prevenzione e la gestione delle specie invasive con le azioni che intraprendono per mitigare I cambiamenti climatici, perché generalmente questi due fattori vengono tenuti separati.

Secondo gli esperti i danni causati dalle specie non autoctone sono oltre 1.400 miliardi di dollari ogni anno, pari al 5% dell’economia mondiale, una percentuale molto vicina alle perdite causate dal global warming. Per questi motivi gli autori hanno invitato i delegati della Convenzione della Nazioni Unite sulla diversità biologica che si sta svolgendo in questi giorni a Nagoya, in Giappone, a prendere seriamente in considerazione l’azione combinata dei due fattori per potere salvare la biodiversità del nostro Pianeta e le risorse naturali necessarie alla nostra sopravvivenza.

Cernobbio-Forum Internazionale dell’Agricoltura e dell’Alimentazione

10 ottobre 2010 15:06


L’edizione 2010 del Forum Internazionale dell’Agricoltura e dell’Alimentazione, organizzato dalla Coldiretti con la collaborazione dello studio Ambrosetti, si terrà a Villa d’Este a Cernobbio, sul lago di Como, dal 15 al 16 ottobre.

Il Forum, giunto alla decima edizione, costituisce l’appuntamento annuale del settore che riunisce i maggiori esperti, opinionisti, ed esponenti del mondo accademico nonché rappresentanti istituzionali, responsabili delle forze sociali, economiche, sindacali e politiche nazionali ed estere.

L’edizione di quest’anno approfondirà, tra l’altro, i temi del contributo del Made in Italy agroalimentare alla crescita del Paese e le esigenze di tutela nei confronti delle frodi e contraffazioni. Al centro dei dibattiti anche l’impatto internazionale dei flussi commerciali dei prodotti agroalimentari sull’economia e sulla società e il nuovo protagonismo delle forze sociali tra Stato e mercato.

Al Forum parteciperà anche il presidente della Fondazione UniVerde, Alfonso Pecoraro Scanio.