Scarica gratis il libro in PDF!
Partecipa a Obiettivo Terra!
Obiettivo Terra 2015
Get the Flash Player to see the slideshow.
Sostieni Obiettivo Terra
Task Force Per un’Italia libera da Ogm
Osservatorio Europa
2008 L’anno che ha stravolto l’Italia
Mediterraneo da remare
Green Pride

Appello contro la privatizzazione dell'acqua in Campania

L’acqua pubblica di Napoli è in pericolo, con essa la democrazia e la possibilità di attuare il referendum che abbiamo vinto nel 2011. Alex Zanotelli [...] [leggi tutto]

Climate change, l'Italia sarà in grado di adattarsi?

Mentre l’Italia é impegnata a seguire il dibattito sulla riforma del Senato, il resto del mondo si concentra  sui dati diffusi dall’IPCC sui cambiamenti climatici, e [...] [leggi tutto]

Rinnovabili: le aziende che rischiano e ce la fanno nonostante la crisi

In seguito alla pubblicazione dei dati del XII rapporto: “Gli italiani e il solare”, abbiamo ricevuto questa interessante testimonianza che abbiamo deciso di pubblicare. ITALIA. [...] [leggi tutto]

Proposta di risoluzione su mais GM NK603 x T25 resistente al glifosato

Nel corso della riunione del 1° dicembre, la commissione per l’ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare (COMENVI) del Parlamento europeo ha adottato, con [...] [leggi tutto]
login

Registrati

L’arte della pizza patrimonio Unesco
Get the Flash Player to see the slideshow.
Firma la world petition!
#PIZZAUNESCO: ORGOGLIO ITALIANO
Scarica il modulo per la raccolta firme #pizzaUnesco
L’Italia non spenga il sole
seguici su
fondazioneuniverde su
seguici su google+
archivio

La bellezza e i colori della natura come ispirazione per l’arte e la creativita’ in mostra a Firenze

11 dicembre 2013 17:57

La Fondazione UniVerde e la Società Geografica Italiana Onlus, in occasione di Pitti Immagine Uomo, organizzano la Mostra Fotografica sui Parchi Nazionali e Regionali italiani: “Obiettivo Terra: il fascino e la natura. La bellezza e i colori della natura come ispirazione per l’arte e la creatività” giovedì 9 Gennaio 2014, ore 18.00 presso l’hotel NH Porta Rossa (via Porta Rossa 19—Firenze).

All’inaugurazione saranno presenti: Alfonso Pecoraro Scanio (Presidente Fondazione UniVerde); Prof. Gian Paolo Cesaretti (Componente Accademia dei Georgofili); Nadia Fusco (Responsabile Archivio Fotografico Società Geografica Italiana Onlus); Donato Sambuco (Direttore Area Centro Italia—NH Hoteles); Fernando Favilli (Presidente Probios).

Ingresso libero previa registrazione

RSVP:  info@fondazioneuniverde.it

La mostra sarà visitabile gratuitamente fino al 12 gennaio 2014 dalle ore 9.00 alle ore 21.00

In basso è possibile scaricare l’invito in PDF:

INVITO Mostra Obiettivo Terra – 9 gennaio 2014 – Firenze.pdf


OBIETTIVO TERRA: la forza della Natura in mostra a Roma

10 dicembre 2013 18:30

Sarà inaugurata al Corpo Forestale dello Stato, giovedì 19 dicembre alle 18:00, la mostra: “OBIETTIVO TERRA: la forza della Natura” organizzata dalla Fondazione UniVerde e la Società Geografica Italiana.

L’esposizione sarà visitabile gratuitamente dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 14:30 e nell’estensione pomeridiana il martedì ed il giovedì fino alle 16:00.

Per partecipare all’inaugurazione inviare una mail a: info@fondazioneuniverde.it

In basso è possibile scaricare l’invito in PDF:

INVITO Mostra Obiettivo Terra – 19 dicembre 2013 – Roma

#SALVIAMOBUDELLI domani conferenza stampa alla Camera

9 dicembre 2013 19:59

Domani alla Sala Stampa della Camera dei Deputati, in via della Missione 4 in Roma alle ore 13.00 si terrà la Conferenza Stampa: “Iniziative parlamentari #SALVIAMOBUDELLI. Non si può svendere un simbolo dell’Italia!”. Interverranno: Alfonso Pecoraro Scanio, Presidente Fondazione UniVerde e già Ministro dell’Ambiente; Loredana De Petris, Capogruppo di Sinistra Ecologia Libertà — Senato della Repubblica; Gennaro Migliore,  capogruppo di Sinistra Ecologia Libertà — Camera dei Deputati; Fulco Pratesi, Presidente Onorario WWF Italia; Fulvio Mamone Capria, Presidente LIPU—Birdlife Italia; Giuseppe Bonanno, Presidente del Parco Nazionale “Arcipelago di La Maddalena” e Salvatore Barbera, Direttore Campagne di Change.org.

Saranno presenti, inoltre, altre personalità sostenitrici della petizione e sono invitati i parlamentari delle Commissioni Bilancio di Camera e Senato.

L’accesso alla sala è consentito fino al raggiungimento della capienza massima.

Agli uomini è richiesto di indossare la giacca.

RSVP: info@fondazioneuniverde.it

N.B. Le richieste di accredito per giornalisti, fotografi e tele-cine-operatori devono essere inviate all’Ufficio Stampa del Gruppo SEL via mail a sel.stampa@camera.it, indicando nome e cognome o chiamando il numero 066760676

In basso è possibile scaricare il Comunicato in PDF:

Roma, 10 dicembre 2013 – Conf. Stampa Budelli

A giugno in Italia il picco delle rinnovabili

3 dicembre 2013 16:22

16 giugno 2013: ricordatevi questa data. Perché quel giorno, per la prima volta e per un paio d’ore, tra le 14 e le 15, in Italia l’energia elettrica erogata è stata interamente coperta con le fonti rinnovabili (idroelettrico, eolico e fotovoltaico). A costo zero. E a inquinamento zero. Senza petrolio, carbone e roba del genere.

Certo, è presto per cantare vittoria. Il 16 giugno era domenica, era estate, c’erano sole e vento in abbondanza e c’era una buona scorta d’acqua per l’idroelettrico.

Ma non è stato un caso. Al di là del picco del 16, secondo i dati TERNA, in tutto il mese di giugno 2013, le fonti pulite hanno generato il 50, 2 per cento dell’elettricità italiana, coprendo il 44,3 per cento della domanda. Facendo, in un solo anno, un notevole passo in avanti: da giugno 2012 a giugno 2013 la quota delle fonti rinnovabili sulla produzione netta è passata dal 38,2 al 50,2 per cento. E se guardiamo i dati del primo semestre del 2013, vediamo che idroelettrico, eolico e fotovoltaico hanno rappresentato il 41 per cento della produzione nazionale (+9,6 per cento rispetto al 2012).

A questo punto, ciò che veramente stupisce è il silenzio quasi totale di fronte ad un simile avvenimento di portata storica. A mio sommesso avviso, è proprio da questo dato che dovremmo ripartire per programmare il futuro del paese invece di continuare a cianciare di “crescita” basata, come sempre, sulla distruzione del suolo e delle risorse naturali sempre più scarse.

In altri termini, dovremmo sfruttare questo dato altamente positivo per iniziare a programmare uno sviluppo vero e duraturo, potenziando e decentrando tutte queste energie pulite ed inesauribili in funzione di obiettivi (e relativa occupazione) consoni alla nostra storia ed alle incomparabili risorse storiche e culturali del paese.

Certo, non si può fare questo dall’oggi al domani, ma ora, dopo il 16 giugno 2013, sappiamo che possiamo farcela. L’importante è prendere atto di questa importantissima novità, tutta italiana, ed iniziare a discutere di quale paese vogliamo: quello dell’ILVA, della terra dei fuochi, del PIL, delle diseguaglianze e dell’avere, o quello della solidarietà, della cultura, dell’essere e del benessere vero (felicità).

Partendo da un dato certo: crisi o non crisi, quello che è stato non tornerà più. Ogni giorno di più appare evidente che stanno rapidamente venendo al pettine tutti i nodi di questo sviluppo distorto. In un futuro, più o meno prossimo, tutto dovrà cambiare. Necessariamente. Ed allora è meglio iniziare da subito a programmare gradualmente il cambiamento.

Una data per iniziare la abbiamo: il 16 giugno 2013.


di Gianfranco Amendola (Magistrato e Ambientalista)

Corso gratuito in Diritto Ambientale

2 dicembre 2013 11:48

Torna anche quest’anno la sesta edizione del progetto di formazione in Diritto Ambientale con il supporto di GREENPEACE GL Salerno, La Lega Navale Italiana (Sez. Salerno) e l’Associazione G/A, Giuristi per l’Ambiente.

Durante il corso, suddiviso in tre giornate: 4, 16 e 18 dicembre 2013 alle 15:25, si analizzerà regolamento approvato il 13 luglio 2007 dal Consiglio Nazionale Forense e i principi legati alla difesa dell’ecosistema, del mare, delle coste e delle risorse.

Tra i relatori anche Alfonso Pecoraro Scanio, Presidente della Fondazione UniVerde insieme ad altri esperti avvocati, magistrati, e docenti delle Università di Roma, Napoli e Salerno. Interveranno infatti:  l’Avv. Gianpiero Meo, Patrocinante presso la Corte di Cassazione e vice Presidente di Greenpeace Italia, il Dott. Vincenzo De Luca, Sindaco di Salerno, la Dott.ssa Eva Avossa, Vice Sindaco del Comune di Salerno e Assessore alla Pubblica Istruzione; la Dott.ssa Grazia Francescato, ex Deputata e Portavoce dei Verdi; l’Avv. Americo Montera, Presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Salerno, il Dott. Ivan Novelli, Presidente di Greenpeace Italia; l’Avv. Andrea Annunziata, Presidente dell’Autorità Portuale di Salerno, il Dott. Alessandro Giannì, Direttore delle Campagne di Greenpeace Italia, il Dott. Michelangelo Russo, Magistrato presso la Corte d’Appello di Roma e Consigliere Giuridico del Ministro dell’Ambiente, il C.V. (C.P.) Dott. Maurizio Trogu, Comandante della Capitaneria di Porto di Salerno, il Dott. Prof. Mauro Zappia, Docente Ordinario di Diritto dell’Ambiente presso l’Università degli Studi di Salerno, l’Avv. Gerardo Calabrese, Assessore all’Ambiente presso il Comune di Salerno e  l’Avv. Prof. Salvatore Sica, Docente Ordinario di Sistemi Giuridici Comparati presso l’Università degli Studi di Salerno.

Il corso è totalmente gratuito e sono previsti 9 crediti per gli Avvocati partecipanti al Corso (3 per ogni giornata) rilasciati dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Salerno.

Per iscriversi, compilare il seguente form:

https://docs.google.com/forms/d/1YYdgBTpqTIRICi8O3mA1EeVTieFwQ88Kf9gaMiYOyI8/viewform

Budelli tornerà ad essere un bene comune

25 novembre 2013 14:57

È stato finalmente approvato dalla Commissione Bilancio del Senato l’emendamento alla legge di stabilità che consente di acquisire l‘isola di Budelli al patrimonio dello Stato.

Si tratta di una prima vittoria, come ha sostenuto anche il nostro Presidente, Alfonso Pecoraro Scanio, che ha promosso la petizione #salviamobudelli ,arrivata a 85.000 firme, affinché il Parco della Maddalena compri l’isola della celeberrima spiaggia rosa sottraendola ad un finanziere neozelandese.

Le raccolta firme per la petizione, però, deve continuare in attesa del voto finale del Senato prima, e in seguito della Camera. Bisogna agire in fretta perché l’effettivo esercizio della prelazione deve avvenire entro l’8 gennaio.

Alfonso Pecoraro Scanio e la Fondazione UniVerde ringraziano la senatrice Loredana De Petris e il senatore Luciano Uras, primi firmatari dell’emendamento, i senatori di tutti i gruppi che hanno sottoscritto e votato la norma salva Budelli e gli oltre 80000 sostenitori della petizione.

«In questo momento di grande difficoltà per la Sardegna – afferma Alfonso Pecoraro Scanio – è importante dare il segnale, da parte dello Stato, della volontà di tutelare il territorio. Far diventare Budelli bene comune farà si che gli introiti delle visite all’isola possano essere utilizzati dall’ente parco per potenziarne la fruibilità invece di arricchire un investitore privato. Apprezzo – ha continuato il Presidente della Fondazione UniVerde – anche l’impegno di quei gruppi parlamentari che stanno lavorando per ripristinare i fondi che avevamo destinato al dissesto idrogeologico, nel 2007, e che sono stati tagliati in modo scellerato dagli ultimi governi».

Anche Fulco Pratesi ha espresso soddisfazione per l’emendamento sull’acquisizione di Budelli: «E’ un atto che assicura alla tutela dello Stato un’isola meravigliosa e uno straordinario patrimonio naturale, a beneficio di tutti gli italiani».

La petizione #salviamobudelli resta aperta fino al raggiungimento delle 100.000 firme, al voto definitivo in aula di Senato e Camera, all’effettivo esercizio del diritto di prelazione e all’acquisto.

Non ci fermeremo finché Budelli non sarà un bene comune.

RASSEGNA STAMPA

RASSEGNA STAMPA EMENDAMENTO SALVA BUDELLI

International Forum on Food and Nutritiont

 13:34

Cibo, Pianeta e i paradossi come il divario crescente tra chi ha troppo e chi ha troppo poco, e lo spreco di cibo, saranno i temi chiave del 5 International Forum on Food and Nutritiont promosso dal Barilla Center for Food & Nutrition che si terrà il 26 e il 27 novembre  a Milano.

La prima giornata del 26 sarà dedicata alla presentazione dei progetti di BCFN YES! che ha coinvolto giovani studiosi a sviluppare idee creative e concrete per la sostenibilità nel campo agro alimentare. L’evento potrà essere seguito in streaming sui canali ufficiale del Barilla Center.

Il 27, invece, relatori del mondo accademico, scientifico ed esperti a livello internazionale discuteranno sui grandi temi legati all’alimentazione: la gestione dell’acqua, risorsa naturale indispensabile per la sopravvivenza umana,  il valore del cibo e lo spreco alimentare. L’obiettivo finale sarà  trovare soluzioni per un futuro sostenibile, incoraggiando azioni che conducano a un cambiamento positivo.

Alla tavola rotonda sul tema: “Il valore del cibo per il futuro del nostro pianeta” interverrà alle ore 16, del giorno 27, il Presidente della Fondazione UniVerde, Alfonso Pecoraro Scanio, che parlerà  dell’importanza di sostenere le varietà e i diritti delle agricolture tradizionali per un modello di agricoltura davvero sostenibile.

In basso è possibile scaricare il materiale in PDF:

Programma del Barilla Forum 2013

Intervento On. A. Pecoraro Scanio

Green Pride: la bellezza e il paesaggio per la rinascita economica

6 novembre 2013 13:41

All’interno del programma nazionale della Settimana UNESCO di Educazione allo Sviluppo SostenibileDESS 2013 che si terrà dal 18 al 24 novembre, si terrà il 20 novembre il workshop: “Green Pride: la bellezza e il paesaggio, strumenti per la rinascita economica” organizzato dalla Società Geografica Italiana e dalla Fondazione UniVerde. L’incontro cercherà di riflettere con esperti sulla valorizzazione del nostro paesaggio, naturale e antropico, sulle potenzialità che il nostro territorio ha in sé, puntando sia alla tutela della biodiversità sia alla promozione di nuove forme di sviluppo anche turistico che siano eco-compatibili con l’ambiente circostante.

La valorizzazione del paesaggio è garantita dalla capacità che l’uomo ha di saper preservare la Natura ha creato e dalla competenza di saper intervenire sul territorio in modo sostenibile al fine di conservarne, pur nell’innovazione, la sua autenticità e bellezza. Scopo del workshop sarà di sensibilizzare i giovani al rispetto dell’ambiente e a far capire loro che, anche in un periodo di crisi recessiva come questa, è possibile impegnarsi per la costruzione e la tutela di un mondo migliore, a partire dalla salvaguardia del Paesaggio.

Interverranno: Sergio Conti, Presidente della Società Geografica Italiana; Alfonso Pecoraro Scanio; Presidente della Fondazione UniVerde; Giovanni Puglisi, Presidente della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO; Bruno Vecchio, Geografo del paesaggio all’Università degli Studi di Firenze e Rossella Belluso; Geografa alla Sapienza – Università di Roma.

A ricevere i riconoscimenti Green Pride alle best practice di green economy: Sergio Celestino, Sindaco del Comune di Formello; Tommaso Pellegrino, Sindaco del Comune di Sassano; Maddalena Ragni, Direttore Generale del Paesaggio, Belle arti, Architettura e Arte contemporanea del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo; Paolo Giuntarelli, Direttore del Parco Naturale Regionale di Bracciano – Martignano; Gabriella Cundari, Professore ordinario di Politica dell’Ambiente all’Università degli Studi di Napoli “Federico II”; Antonella Canini, Responsabile scientifico dell’Orto Botanico dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”; Luca Possanzini, Direttore Generale del Consorzio Marche Verdi; Antonello Colonna, Chef. Eco resort&spa Antonello Colonna e Giovanni Romiti, Titolare dell’azienda Romiti e Giusti di Arte Topiaria Toscana

Per celebrare la vigilia della Giornata Nazionale dell’Albero 2013 (21 novembre), Fabrizio Caniglia, responsabile del progetto “PianetaForesty”, consegnerà ai partecipanti il KIT PianetaForesty

L’incontro si terrà alla sede della Società Geografica Italiana – Palazzetto Mattei in Villa Celimontana, Via della Navicella, 12.

In basso è possibile scaricare il programma in PDF:

Roma, 20 novembre 2013 – Settimana UNESCO.pdf


Aperitivo Rosa per salvare la spiaggia di Budelli

5 novembre 2013 23:07

La Fondazione UniVerde, la Federcuochi Lazio e l’Open Colonna organizzano martedì 19 novembre alle ore 19.00 l’ “Aperitivo Rosa” per promuovere la petizione #SALVIAMOBUDELLI.

Saranno presenti: Alfonso Pecoraro Scanio (Pres. Fondazione UniVerde), Alessandro Circiello (Pres. Federcuochi Lazio), Antonello Colonna (Chef), Jimmy Ghione (Inviato Striscia la Notizia e Testimonial Obiettivo Terra 2013), Giuseppe Bonanno (Pres. Parco Naz. Arcipelago di La Maddalena), Salvatore Barbera (Dir. Campagne Change.org), Giuseppe Garibaldi (Pres. Istituto Internaz.le di Studi “Giuseppe Garibaldi”), Elisabetta Antonioni (Pres. Associazione “Michelangelo Antonioni”) e altre personalità che sostengono la campagna.

Vi aspettiamo all’Open Colonna—Palazzo delle Esposizioni, scala di via Milano 9/A, Roma.

Ingresso libero previa registrazione

RSVP:  info@fondazioneuniverde.it

In basso è possibile scaricare l’invito in PDF:


INVITO Aperitivo in rosa – Roma, 19 novembre 2013

RISPArMiA, RIduzione degli SPrechi di Acqua, vince Linfaˢ

4 novembre 2013 23:33

A vincere il concorso Linfaˢ il progetto: “RISPArMiA”- RIduzione degli SPrechi di Acqua, mediante il monitoraggio continuo di parametri agroambientali, con l’utilizzo di sensori e tecnologie a basso costo che permetterebbero di contenere gli sprechi idrici in agricoltura. L’idea è stata presentata ieri, durante la cerimonia di premiazione, dal team capitanato da Daniele Masseroni. Al vincitore è stato assegnato un premio di 30 mila euro per realizzare l’idea.

A decretare il vincitore, una giuria di esperti: Claudia Sorlini, Professore ordinario di microbiologia Agraria all’Università degli Studi di Milano; Alfonso Pecoraro Scanio, Presidente della Fondazione UniVerde; Rodolfo Landini, direttore servizi centrali della Fondazione Accenture; Bruno Ambrosini, segretario generale della Fondazione Italiana Accenture; Gianni Baggiani, co-founder “Grow the planet”; Giuseppe Bertoni, Professore ordinario di Produzioni animali, Fisiologia animale, Fisiopatologia della nutrizione e Qualità del latte all’Università Cattolica; Stefano Blanco, Direttore Generale della Fondazione Collegio di Milano; Giuseppe Cattaneo, Vice presidente della Fondazione Collegio di Milano; Francesco Bossi, Titolare Cascina Gaggioli e Gianluca Salvatori, Amministratore Delegato dell’Euricse.

La Fondazione Accenture, promotrice del concorso di cui la Fondazione UniVerde è partner, sarà impegnata nella concretizzazione delle idee vincitrici, conciliando l’agricoltura con l’arte, e creando nuove forme occupazionali: “Green Jobs”, attraverso iniziative che siano replicabili e scalabili per ampliare, nel tempo, la portata e il positivo impatto sociale.