Mediterraneo da remare
Task Force Per un’Italia libera da Ogm
Sostieni Obiettivo Terra
Scarica gratis il libro in PDF!
Obiettivo Terra 2015
Get the Flash Player to see the slideshow.
2008 L’anno che ha stravolto l’Italia
Green Pride

Appello contro la privatizzazione dell'acqua in Campania

L’acqua pubblica di Napoli è in pericolo, con essa la democrazia e la possibilità di attuare il referendum che abbiamo vinto nel 2011. Alex Zanotelli [...] [leggi tutto]

Climate change, l'Italia sarà in grado di adattarsi?

Mentre l’Italia é impegnata a seguire il dibattito sulla riforma del Senato, il resto del mondo si concentra  sui dati diffusi dall’IPCC sui cambiamenti climatici, e [...] [leggi tutto]

Rinnovabili: le aziende che rischiano e ce la fanno nonostante la crisi

In seguito alla pubblicazione dei dati del XII rapporto: “Gli italiani e il solare”, abbiamo ricevuto questa interessante testimonianza che abbiamo deciso di pubblicare. ITALIA. [...] [leggi tutto]

Proposta di risoluzione su mais GM NK603 x T25 resistente al glifosato

Nel corso della riunione del 1° dicembre, la commissione per l’ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare (COMENVI) del Parlamento europeo ha adottato, con [...] [leggi tutto]
login

Registrati

Osservatorio Europa
Firma la world petition!
#PIZZAUNESCO: ORGOGLIO ITALIANO
Scarica il modulo per la raccolta firme #pizzaUnesco
L’Italia non spenga il sole
seguici su
fondazioneuniverde su
seguici su google+
archivio

Ogm Free, rinnovabili e Green jobs

29 luglio 2013 10:08

Alfonso Pecoraro Scanio, presidente della Fondazione UniVerde, è intervenuto sabato al convegno “Ogm Free, rinnovabili e Green jobs” organizzato a Napoli, sui temi della Green economy e ha invitato i Verdi a collaborare con gli eletti in parlamento di Sinistra ecologia e libertà, Movimento Cinque stelle ed anche con i più sensibili del Pd per realizzare, davvero, normative a favore dei Green jobs.

Durante l’incontro, Alfonso Pecoraro Scanio ha sottolineato il suo impegno diffondendo l’Appello per economia e società verdi da lui la lanciato con Angelo Consoli, Jeremy Rifkin, Carlo Petrini, Livio de Santis, Paul Connett, Fulco Pratesi, e sottoscritto anche dai parlamentari Alessandro Zaccagnini, Loredana de Petris, Alessandro Zan ed altri.

Al convegno sono intervenuti anche il deputato Alessandro Zaccagnini, eletto nel Movimento Cinque Stelle, ed oggi al gruppo misto; l’On. Arturo Scotto di Sinistra ecologia e libertà, in rappresentanza di Gennaro Migliore, e l’On. Luigi Famiglietti del Pd - gruppo di Renzi.

Ma anche il preside della facoltà di Economia della Parthenope, Prof. Gian Paolo Cesaretti ed altri eletti Verdi di diverse regioni.

In basso è possibile scaricare la rassegna stampa in PDF:

RASSEGNA STAMPA

Proteggere l’Istituto di Germoplasma per seminare biodiversità

17 luglio 2013 15:59

Conservare i nostri semi antichi significa proteggere la nostra agrobiodiversità e le nostre specie, soprattutto dalle multinazionali che da anni brevettano sementi OGM distruggendo il nostro ecosistema. Il compito di tutelare la nostra diversità biologica è stato affidando da anni all’Istituto di Germoplasma (IG), con sede a Bari, l’unico in Italia, e secondo in Europa, che raccoglie, acquista e protegge le risorse genetiche delle piante coltivate, e specie affini, di tutta l’area mediterranea.

Fondato nel 1969, quando a seguito della 1° Conferenza Tecnica Internazionale della FAO, il Consiglio Nazionale delle Ricerche italiano (CNR) ne sottolineò l’importanza e la costituzione per preservare le nostre risorse vegetali, oggi il centro, dopo una serie di eventi legati alla riduzione dei costi, è stato fuso con l’Istituto di Genetica Vegetale (IGV), sebbene i ruoli e le attività siano molto diverse.

Con molte difficoltà l’Istituto ha cercato di continuare a svolgere la sua attività fino a un incidente, accaduto nel 2004, agli impianti di raffreddamento (che regolano la temperatura e l’umidità del seme) il cui malfunzionamento ha rischiato di distruggere gran parte dei semi della banca. Attualmente, il centro conserva oltre 84.000 campioni, appartenenti ad oltre 50 generi e 600 specie diverse di piante agrarie e di specie selvatiche affini alle piante coltivate. Un patrimonio ricchissimo raccolto in quarant’anni di lavoro che se non adeguatamente tutelato, attraverso la rigenerazione dei campioni, potrebbe scomparire.

È per questo infatti che si richiede, come si legge nel documento in basso, un accertamento della congruità dell’azione della direzione della IGV, con particolare riferimento alla gestione delle risorse economiche a disposizione dell’Istituto rispetto al perseguimento dell’obiettivo istituzionale della conservazione delle risorse fitogenetiche della Banca del germoplasma.

Tutelare questo istituto significa proteggere la nostra memoria, il nostro patrimonio vegetale utile per l’ambiente, l’agricoltura e l’alimentazione. Un impegno da non sottovalutare se vogliamo continuare a seminare biodiversità.

In basso è possibile scaricare l’esposto in PDF:

ESPOSTOFINALEBANCA

Mediterraneo da remare 2013

8 luglio 2013 20:52

Torna anche quest’anno la campagna Mediterraneo da remare, giunta alla III edizione, che si terrà a Napoli il 12 luglio alle ore 11.00 presso lo stabilimento Bagno Elena in via Posillipo 14.

Come ogni anno, la Fondazione UniVerde e Marevivo vogliono sensibilizzare sull’importanza e sulla necessità di proteggere i nostri mari, soprattutto nel periodo delle vacanze estive e per sostenere l’uso della canoa e delle imbarcazioni a remi e promuovere la diffusione di lidi, spiagge e villaggi “acquascooter free”.

Al lancio della campagna interverranno Alfonso Pecoraro Scanio, Presidente della Fondazione UniVerde; Rosalba Giugni, Presidente Marevivo; Bruno Mascarenhas, Campione olimpionico di canottaggio e Mario Morra,  Presidente SIB Campania.

Al termine dell’incontro un gruppo di canoisti e canottieri farà una remata simbolica.

Per partecipare è necessario inviare una mail a:info@fondazioneuniverde.it

In basso è possibile scaricare il programma in PDF:

Programma – Napoli, 12 luglio 2013.pdf

Descrizione – Mediterraneo da remare 2013

Adesivo Mediterraneo 2013

Rassegna stampa:

Rassegna stampa