Mediterraneo da remare
Sostieni Obiettivo Terra
Task Force Per un’Italia libera da Ogm
Scarica gratis il libro in PDF!
Obiettivo Terra 2015
Get the Flash Player to see the slideshow.
2008 L’anno che ha stravolto l’Italia
Green Pride

Appello contro la privatizzazione dell'acqua in Campania

L’acqua pubblica di Napoli è in pericolo, con essa la democrazia e la possibilità di attuare il referendum che abbiamo vinto nel 2011. Alex Zanotelli [...] [leggi tutto]

Climate change, l'Italia sarà in grado di adattarsi?

Mentre l’Italia é impegnata a seguire il dibattito sulla riforma del Senato, il resto del mondo si concentra  sui dati diffusi dall’IPCC sui cambiamenti climatici, e [...] [leggi tutto]

Rinnovabili: le aziende che rischiano e ce la fanno nonostante la crisi

In seguito alla pubblicazione dei dati del XII rapporto: “Gli italiani e il solare”, abbiamo ricevuto questa interessante testimonianza che abbiamo deciso di pubblicare. ITALIA. [...] [leggi tutto]

Proposta di risoluzione su mais GM NK603 x T25 resistente al glifosato

Nel corso della riunione del 1° dicembre, la commissione per l’ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare (COMENVI) del Parlamento europeo ha adottato, con [...] [leggi tutto]
login

Registrati

Osservatorio Europa
Firma la world petition!
#PIZZAUNESCO: ORGOGLIO ITALIANO
Scarica il modulo per la raccolta firme #pizzaUnesco
L’Italia non spenga il sole
seguici su
fondazioneuniverde su
seguici su google+
archivio

Osservatorio Europa i bandi di aprile

30 aprile 2015 17:19

Belgio-Bruxelles: «Elaborazione di un documento di orientamento e assistenza tecnica a favore degli acquirenti pubblici riguardante i bioprodotti»

2015-117223

Bando di gara

Servizi

Direttiva 2004/18/CE

Amministrazione aggiudicatrice

Agenzia esecutiva per le piccole e le medie imprese (EASME)
Bruxelles
BELGIO
Oggetto dell’appalto

EASME intende concludere un contratto di servizi volto ad elaborare un documento d’orientamento riguardante i bioprodotti destinato agli acquirenti europei.

Quantitativo o entità totale:

La quantità di lavoro prevista per eseguire l’appalto è valutata per un importo massimo di 125 000 EUR, IVA esclusa.

Criteri di aggiudicazione

Offerta economicamente più vantaggiosa in base ai criteri indicati nel capitolato d’oneri, nell’invito a presentare offerte o a negoziare oppure nel documento descrittivo

Termine per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione

13.5.2015

*****

Albania-Tirana: IPA — Ristrutturazione e rafforzamento della rete di laboratori veterinari e della sicurezza alimentare in Albania

2015-117235

Bando di gara relativo a un appalto di servizi

Ubicazione: Europa (non-UE) — Tirana, Albania

Procedura:

Ristretta.

Finanziamento:

Accordo di finanziamento.

Ente appaltante:

Unità centrale per i finanziamenti e i contratti (CFCU), presso il ministero delle Finanze albanese, per conto del beneficiario (ministero dell’Agricoltura, dello sviluppo rurale e dell’amministrazione delle acque), Tirana, ALBANIA.
Caratteristiche dell’appalto

Lo scopo del presente appalto è rafforzare la capacità della rete di laboratori a effettuare il monitoraggio e l’analisi di alimenti e mangimi, conformemente alle norme richieste. Le capacità amministrative nazionali saranno rafforzate per migliorare i livelli di sicurezza alimentare lungo l’intera catena alimentare. L’appalto di servizi copre i seguenti servizi: progettazione e assistenza all’adozione di un piano nazionale per la ristrutturazione e la riorganizzazione della rete di laboratori; prestazione di servizi di consulenza per una ridefinizione dei ruoli e degli incarichi di ciascun laboratorio di sicurezza alimentare, veterinario e fitosanitario conformemente alle indicazioni politiche pertinenti; progettazione di un piano di formazione delle risorse umane a medio termine onde migliorare le competenze dei dirigenti e degli analisti nei settori della sorveglianza dei residui di antiparassitari, della diagnostica microbiologica, degli alimenti e dei mangimi, delle norme di qualità alimentare, delle malattie zoonotiche, della gestione di laboratori ecc. Il presente appalto di servizi consentirà di creare un quadro giuridico solido per le analisi in laboratorio tenuto conto del sistema di sicurezza alimentare in Albania e servirà di base, per le autorità albanesi, alla legislazione relativa ai prodotti alimentari e alle regolamentazioni pertinenti in materia di analisi in laboratorio.

Importo massimo:

2 000 000 EUR.

Possibilità di prestare ulteriori servizi:

L’ente appaltante potrà, a propria discrezione, estendere la durata e/o le finalità del progetto a seconda della disponibilità dei fondi, fino ad un livello massimo che non superi la lunghezza ed il valore del contratto iniziale. Ogni eventuale rinnovo sarà subordinato alle prestazioni soddisfacenti del contraente.
Condizioni di partecipazione

La partecipazione è aperta a tutte le persone giuridiche che partecipano a titolo individuale o in un raggruppamento (consorzio) di offerenti, residenti in uno Stato membro dell’Unione europea o in un paese o territorio delle regioni disciplinate e/o autorizzate dagli strumenti specifici applicabili al programma in virtù del quale viene finanziato l’appalto . Tutti i prodotti forniti nell’ambito del presente contratto devono essere originari di 1 o vari dei suddetti paesi. La partecipazione è inoltre aperta alle organizzazioni internazionali. La partecipazione di persone fisiche è disciplinata direttamente dagli strumenti specifici applicabili al programma in virtù del quale viene finanziato il contratto.

Calendario provvisorio

Data provvisoria per l’invio degli inviti a presentare offerta:

Giugno 2015.

Data provvisoria dell’inizio del contratto:

Settembre 2015.

Periodo iniziale di esecuzione degli incarichi:

Il periodo di esecuzione degli incarichi sarà di 36 mesi.

Belgio-Bruxelles: DCI — Assistenza tecnica all’arricchimento degli alimenti

2015-121282

Avviso di preinformazione relativo a servizi

Ubicazione — paesi ammissibili nell’ambito dello strumento di cooperazione allo sviluppo (DCI)

Procedura:
Ristretta.

Ente appaltante:
Unione europea, rappresentata dalla Commissione europea, in nome e per conto dei paesi partner, Bruxelles, BELGIO.

Descrizione dell’appalto:
L’obiettivo dell’appalto è assistere i paesi e le delegazioni dell’UE a comprendere e a gestire sia le opportunità sia le sfide derivanti dall’arricchimento degli alimenti. Tra le priorità figurano l’istituzione di un sistema di monitoraggio e valutazione, e la prestazione di assistenza tecnica ai paesi beneficiari e alle delegazioni dell’UE per la componente relativa ai progetti pilota nazionali (che costituirà oggetto di un sostegno separato).

Importo indicativo:
Importo massimo: 5 500 000 EUR.

Data prevista per la pubblicazione del bando di gara:
Maggio 2015.

Osservazioni:

Dovrà intercorrere un periodo minimo di 30 giorni di calendario tra la pubblicazione dell’avviso di preinformazione e quella del corrispondente bando di gara.

*****

Belgio-Bruxelles: Invito a manifestare interesse al fine di stilare un elenco di esperti scientifici/accademici per assistere la commissione per l’agricoltura e lo sviluppo rurale del Parlamento europeo (AGRI)

2015-122706

Invito a manifestare il proprio interesse
Amministrazione aggiudicatrice

Parlamento europeo, att.ne direzione generale per le Politiche interne dell’Unione, direzione B — Politiche strutturali e di coesione, dipartimento tematico B,  Bruxelles, BELGIOIndirizzo(i)

Oggetto dell’invito a manifestare il proprio interesse

Invito a manifestare interesse al fine di stilare un elenco di esperti scientifici/accademici per assistere la commissione per l’agricoltura e lo sviluppo rurale del Parlamento europeo (AGRI).

Descrizione del o dei settori oggetto del presente invito a manifestare il proprio interesse:

1) Il funzionamento e lo sviluppo della politica agricola comune (PAC).
2) Lo sviluppo rurale, comprese le attività dei pertinenti strumenti finanziari.
3) La legislazione in materia di:
3.a) questioni veterinarie e fitosanitarie e mangimi a condizione che tali misure non siano intese a proteggere contro i rischi per la salute umana;
3.b) allevamento e benessere degli animali.
4) Il miglioramento della qualità dei prodotti agricoli.
5) Le forniture di materie prime agricole.
6) L’Ufficio comunitario delle varietà vegetali.
7) Silvicoltura e agroforestazione.

Termine ultimo per la presentazione delle candidature:

30.9.2019.

****

Belgio-Bruxelles: DCI — Assistenza tecnica dell’UE per lo strumento «Switch to green»

2015-123774

Bando di gara relativo a un appalto di servizi

Ubicazione — paesi ammissibili nell’ambito dello strumento di cooperazione allo sviluppo (DCI)

Procedura:

Ristretta.

Ente appaltante:

Unione europea, rappresentata dalla Commissione europea, in nome e per conto del paese/i partner, Bruxelles, BELGIO.
Caratteristiche dell’appalto

L’iniziativa faro «Switch to green» nell’ambito del programma tematico «Beni pubblici e sfide globali» è in fase di sviluppo in seguito alla Conferenza Rio+20 al fine di sostenere la trasformazione verso un’economia verde inclusiva che generi crescita, crei posti di lavoro dignitosi e in tal modo contribuisca a ridurre la povertà valorizzando il capitale naturale e investendo in esso. Mira a raggruppare azioni che sostengano i paesi in via di sviluppo nella loro trasformazione verso un’economia verde inclusiva, tra l’altro integrando le tematiche del cambiamento climatico e dell’ambiente nelle politiche e la pianificazione dello sviluppo. L’iniziativa faro «Switch to green» sta incrementando ed espandendo l’attuazione dei programmi correnti finanziati dall’Unione europea nei settori della trasformazione verso un’economia verde, della promozione di modelli e prassi di produzione e di consumo sostenibili e, in una certa misura, del sostegno ai programmi di sviluppo del settore privato.
L’Unione europea sta creando uno strumento di assistenza tecnica, ovvero lo strumento «Switch to green», al fine di sviluppare e sostenere un dialogo e una cooperazione efficaci in materia di trasformazione verso un’economia verde inclusiva tra l’Unione europea e i paesi in via di sviluppo durante la fase di avviamento dell’iniziativa faro «Switch to green». Lo strumento sosterrà la gestione e il coordinamento complessivi dell’iniziativa faro «Switch to green».
Lo strumento «Switch to green» i) sosterrà una piattaforma per il dialogo e lo scambio su approcci concreti per promuovere la trasformazione verso un’economia verde inclusiva nei paesi in via di sviluppo, ii) presterà assistenza tecnica per l’identificazione e la formulazione di programmi e progetti che contribuiscono all’iniziativa faro «Switch to green» e iii) contribuirà a rafforzare la creazione di conoscenze, la divulgazione e gli sforzi di comunicazione degli interventi adottati nell’ambito di tale iniziativa faro. Questa componente deve avere una copertura globale.

Importo massimo:

1 000 000 EUR.
Condizioni di partecipazione

Ammissibilità:

La partecipazione è aperta a tutte le persone fisiche in possesso della cittadinanza o le persone giuridiche che partecipano a titolo individuale o in un raggruppamento (consorzio) di offerenti che sono effettivamente stabilite in uno Stato membro dell’Unione europea o in un paese ammissibile o territorio, così come definiti nel regolamento (UE) n. 236/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio, dell’11.3.2014, che stabilisce norme e procedure comuni per l’attuazione degli strumenti per il finanziamento dell’azione esterna dell’Unione per il corrispondente strumento in virtù del quale è finanziato l’appalto . La partecipazione è inoltre aperta alle organizzazioni internazionali.

Calendario provvisorio

Data provvisoria per l’invio degli inviti a presentare offerta:

Giugno 2015.

Data provvisoria dell’inizio del contratto:

Ottobre 2015.

Periodo iniziale di esecuzione degli incarichi:

24 mesi.

Candidatura

Termine per la presentazione delle domande di partecipazione:

27.5.2015 (16:00), ora dell’Europa centrale.
Belgio-Bruxelles: Appalto di servizi riguardante uno studio preliminare ambientale per lo sviluppo delle fonti energetiche rinnovabili, degli accumulatori di energia e di una rete elettrica a maglia nel Mare del Nord e nel Mare d’Irlanda

2015-123782

Bando di gara

Servizi

Direttiva 2004/18/CE

Amministrazione aggiudicatrice

Commissione europea
Bruxelles
BELGIO
Oggetto dell’appalto

Appalto di servizi riguardante uno studio preliminare ambientale per lo sviluppo delle fonti energetiche rinnovabili, degli accumulatori di energia e di una rete elettrica a maglia nel Mare del Nord e nel Mare d’Irlanda.

Quantitativo o entità totale:

Valore stimato, IVA esclusa:
Valore: tra 800 000 e 1 000 000 EUR

Criteri di aggiudicazione

Offerta economicamente più vantaggiosa in base ai criteri indicati nel capitolato d’oneri, nell’invito a presentare offerte o a negoziare oppure nel documento descrittivo

Termine per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione

30.6.2015

Portogallo-Lisbona: Servizio di assistenza con attrezzature.

Numero: 2015/S 077-135320

Ente appaltante: Agenzia europea per la sicurezza marittima.

Oggetto dell’appalto: L’Agenzia ha l’incarico di offrire una capacità di intervento supplementare agli Stati membri dell’Unione europea, all’Islanda e alla Norvegia. Inoltre, l’Agenzia può anche prestare assistenza in caso di inquinamento ai paesi terzi che condividono un bacino marittimo regionale con l’Unione europea, in linea con il meccanismo di protezione civile dell’UE.

L’obiettivo generale del servizio di assistenza con attrezzature dell’EMSA, e quindi della presente procedura d’appalto, consiste nella prestazione, su richiesta e con breve preavviso, di servizi di intervento in caso di inquinamento da idrocarburi, più particolarmente nella disponibilità in loco di attrezzature specialistiche di intervento in caso di fuoriuscite di idrocarburi nei bacini marittimi regionali europei, ai sensi del regolamento (CE) n. 1406/2002 del Parlamento europeo e del Consiglio che istituisce l’Agenzia, come modificato

Lotti: Il contratto è suddiviso in 2 lotti. Le offerte vanno presentate per uno o più lotti.

Lotto 1: Mare del Nord;

Lotto 2: Mar Baltico.

Importo: 3 000 000 EUR

Scadenza: 15 giugno 2015

Turchia-Ankara: IPA — Assistenza tecnica per l’attivazione del «Gruppo delle specialità alimentari» nella regione dell’Anatolia sud-est.

Numero: 2015/S 077-135326

Procedura: ristretta

Ente appaltante: Ministero della Scienza, dell’industria e della tecnologia, DG per gli affari esteri e l’UE, direzione programmi finanziari dell’UE, Ankara, TURCHIA.

Oggetto dell’appalto: L’obiettivo generale dell’operazione è quello di migliorare la competitività della regione dell’Anatolia sud-est sui mercati nazionali e internazionali e di mobilitare il «Gruppo delle specialità alimentari» nella regione dell’Anatolia sud-est. Le operazioni saranno basate a Şanlıurfa ma il progetto riguarderà 9 province nella regione dell’Anatolia sud-est. Queste sono Şanlıurfa (base delle operazioni), Adıyaman, Gaziantep, Kilis, Batman, Mardin, Şırnak, Siirt e Diyarbakir. Il progetto agevolerà l’attivazione di un gruppo di specialità di prodotti alimentari nella regione dell’Anatolia sud-est. Il progetto comporta 3 componenti:

a) sviluppo di un portafoglio di specialità di prodotti alimentari;

b) l’attivazione del gruppo;

c) garantire la sostenibilità dell’iniziativa del gruppo.

Importo: 3 792 000 EUR

Scadenza: 27 maggio 2015

Francia-Angers: 2015-02/AUDIT — Servizi di consulenza e audit generale per l’Ufficio comunitario delle varietà vegetali, esame dei processi aziendali, revisione degli uffici d’esame e assistenza relativa al loro accreditamento.

Numero: 2015/S 078-137070

Procedura: aperta

Ente appaltante: Ufficio comunitario delle varietà vegetali.

Oggetto dell’appalto: Servizi di consulenza e audit generale per l’Ufficio comunitario delle varietà vegetali, esame dei processi aziendali, revisione degli uffici d’esame e assistenza relativa al loro accreditamento.

Lotti: Il contratto è suddiviso in 2 lotti. Le offerte vanno presentate per tutti i lotti.

Lotto 1: funzione di revisione interna e di consulenza per l’Ufficio comunitario delle varietà vegetali;

Lotto 2: contratto quadro per la revisione degli uffici di analisi dell’Ufficio comunitario delle varietà vegetali.

Importo: tra 300 000 e 420 000 EUR

Scadenza: 26 giugno 2015


PER RICHIEDERE INFORMAZIONI USARE IL FORM IN BASSO:

Conferenza stampa 29 aprile 2015 #pizzaUnesco diventa Mondiale

28 aprile 2015 17:29

Si terrà domani alle 11 da Rossopomodoro in Largo Argentina la Conferenza stampa #pizzaUnesco diventa mondiale obiettivo un milione di firme. Durante l’incontro sarà presentata la petizione Mc donald’s ritiri spot e si scusi lanciata su Change.org in difesa della pizza. Le Associazioni dei consumatori illustreranno gli esposti all’Antitrust e al Garante della pubblicità.

Saranno presenti: Alfonso Pecoraro Scanio, Presidente della Fondazione UniVerde e già ministro dell’Agricoltura; Jimmy Ghione, testimonial della petizione e inviato di Striscia la Notizia; Elio Lannutti, Presidente Adusbef; Rosario Trefiletti, Presidente Federconsumatori; Franco Manna, fondatore di Rossopomodoro; Sergio Miccù, Presidente Associaione pizzaiuoli napoletani e Antonio Pace, Presidente Associazione Veerace Pizza Napoletana.

Al termine Aperipizza: lo slow food meglio del fast food

In basso è possibile scaricare l’invito in PDF:

Conferenza-rossopomodoro-29.04


Obiettivo Terra 2015: Il premio a Luigi Saccoccia

22 aprile 2015 16:08

Vincitore della sesta edizione del Concorso fotografico “Obiettivo Terra”, promosso dalla Fondazione UniVerde e dalla Società Geografica Italiana, è Luigi Saccoccia che nel suo scatto ha ripreso il suggestivo comune innevato di Opi nel Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.

Al vincitore, premiato oggi durante la cerimonia tenutasi a Villa Celimontana, sede della Società Geografica Italiana, è stato assegnato un premio in denaro (1.000 euro) consegnato dal giornalista e conduttore televisivo Alberto Matano, testimonial della sesta edizione del contest, unitamente a una targa destinata dai soggetti promotori e l’onore di vedere la propria foto esposta in maxi affissione in Largo Giovanni XXIII a Roma.

«I parchi sono il luogo della natura, dei borghi storici, dei cibi preparati con sapienza artigianale e prodotti del territorio, del turismo che deve essere lento e sostenibile, dei racconti e delle sapienze popolari. “Obiettivo Terra” – dichiara Alfonso Pecoraro Scanio, Presidente della Fondazione UniVerdeda anni rilancia questo valore culturale, sociale, naturale, economico della nostra Rete Natura e la foto vincitrice di questa edizione ritrae un borgo, Opi, che ha fatto della sostenibilità ambientale una missione».

«Per la prima volta – ha aggiunto l’ex Ministro dell’Ambiente – vince uno scatto realizzato in uno dei parchi più antichi d’Italia, il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, una best practice in Europa per la tutela di orsi e lupi ma anche un esempio in Italia di come il parco sia riuscito a ridurre lo spopolamento delle aree interne grazie al turismo naturalistico. Tutela vera degli habitat e ecoturismo sono le ricette per la nostra rete dei parchi».

Per Sergio Conti, Presidente della Società Geografica Italiana: «Il concorso “Obiettivo Terra” ci dà la possibilità di valorizzare e far conoscere le bellezze naturali del nostro Paese attraverso la fotografia. Molti di questi scatti sono così veri da trasportare virtualmente l’osservatore dentro il paesaggio stesso. Una meraviglia che ci impone più rispetto per l’ambiente e per il nostro territorio. Con questo concorso la Società Geografica Italiana, coerentemente con la sua mission, intende sensibilizzare la popolazione sull’importanza della tutela e della valorizzazione del paesaggio».

A decretare il vincitore una giuria di esperti costituta da: Alfonso Pecoraro Scanio (Presidente Fondazione UniVerde); Sergio Conti (Presidente Società Geografica Italiana); Luigi Vicinanza (Direttore settimanale “l’Espresso”); Giovanni Valentini (Giornalista e scrittore); Giampiero Sammuri (Presidente Federparchi); Antonia Pasqua Recchia (Segretario Generale Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo); Giovanni Puglisi (Presidente Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco); Fulco Pratesi (Presidente onorario WWF Italia); Rosalba Giugni (Presidente Marevivo); Maria Carmela Giarratano (Direttore Generale Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare) e Italo Clementi (Vice Presidente Nazionale FederTrek).

Oltre al primo premio sono state conferite delle targhe alle vincitrici delle dieci Menzioni Speciali:

Animali - Vince Giancarlo Mancori (Prov. Roma)

Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise (Abruzzo, Lazio, Molise)

OGGETTO FOTO: Orsa e l’albero di mele (Ortona dei Marsi – L’Aquila)

Alberi e foreste - Vince Piergiorgio Chiavacci (Prov. Ancona)

Parco Naturale Puez-Odle – Puez-Gaisler (Prov. Autonoma di Bolzano)

OGGETTO FOTO: Santa Maddalenda in Val di Funes (Bolzano)

Area costiera – Vince Maurizio Biasco (Prov. Lecce)

Parco Naturale Regionale Costa Otranto – S. Maria di Leuca – Bosco Tricase (Puglia)

OGGETTO FOTO: Costa di Marina Serra di Tricase (Lecce)

Fiumi e Laghi – Vince ERIK CONCARI (Prov. Parma)

Parco Nazionale dell’Appennino Tosco – Emiliano (Emilia Romagna – Toscana)

OGGETTO FOTO: Lago Santo (Parma)

Paesaggio agricolo – Vince Annalisa Ortore (Foggia)

Parco Archeologico Storico Naturale delle Chiese Rupestri del Materano (Basilicata)

OGGETTO FOTO: Paesaggio agricolo a Montescaglioso (Matera)

Difesa del Suolo - 2015 ANNO INTERNAZIONALE FAO DEI SUOLI

Vince Madeddu Bruno (Prov. La Spezia)

Parco Nazionale delle Cinque Terre (Liguria)

OGGETTO FOTO: Terrazze delle Cinque Terre (La Spezia)

Energie rinnovabili e Smart Grids per la Sostenibilità – 2015 ANNO INTERNAZIONALE ONU DELLA LUCE

Vince Gionatan Piccoli (Prov. Prato)

Parco Regionale di Migliarino, San Rossore, Massaciuccoli (Toscana)

OGGETTO FOTO: Lago di Massaciuccoli (Lucca)

Expo 2015 Per celebrare Expo Milano 2015 premiando la più bella foto della Regione Lombardia

Vince Giorgio Perziano (Prov. Milano)

Parco Nazionale dello Stelvio (Lombardia, Trentino – Alto Adige)

OGGETTO FOTO: Passo Gavia (Prov. Sondrio e Brescia)

Turismo Sostenibile – 2015 ANNO EUROPEO DELLO SVILUPPO

Vince Talerico Tommaso (Prov. Cosenza)

Parco Nazionale della Sila (Calabria)

OGGETTO FOTO: Sciatori su Monte Pupini (Spezzano della Sila – Cosenza)

E’ stata assegnata anche una menzione speciale fuori concorso per la migliore foto subacquea scattata in un’Area Marina Protetta, in collaborazione con l’associazione Marevivo. A vincere Valter Carrus che ha ripreso, durante un’escursione, i fondali marini dell’Area Marina Protetta Secche di Tor Paterno (Lazio).

In basso è possibile scaricare il comunicato in PDF:

Comunicato Stampa – 22 aprile 2015

In basso è possibile scaricare la Rassegna Stampa in PDF:

Rassegna stampa 22 aprile 2015 1 parte.pdf

Rassegna stampa 22 aprile 2015 2 parte.pdf

Rassegna stampa 24 aprile 2015.pdf

Rassegna stampa dal 1 al 6 maggio 2015.pdf


Tutela delle biodiversità e falso alimentare per “ nutrire il pianeta” Expo2015

15 aprile 2015 17:22

Martedì 21 aprile, la FederCuochi Lazio organizza il convegno: “Tutela delle biodiversità e falso alimentare per “ nutrire il pianeta” verso Expo2015” che si terrà alle ore 11.30 al Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, via XX Settembre 20 Roma, nella sala Cavour.

Seguirà degustazione di eccellenze alimentari.

Si prega di confermare la partecipazione per ingresso al Ministero a: comunicazione@cuochilazio.it

In basso è possibile scaricare l’invito in PDF:

Roma, 21 aprile 2015 – FIC Lazio al Mipaaf.pdf

Obiettivo Terra il 22 aprile la cerimonia di premiazione

 16:10

Si terrà mercoledì 22 aprile alle ore 11:30 la Cerimonia di premiazione della 6^ edizione del concorso fotografico “Obiettivo Terra” a Palazzetto Mattei in Villa Celimontana, Via della Navicella, 12 –ROMA.

Prima della cerimonia ufficiale, alle 10:00, ci sarà l’evento di Maxi affissione della foto vincitrice in Largo Giovanni XXIII—ROMA.

Obiettivo Terra è il concorso di fotografia geografico – ambientale per valorizzare il patrimonio dei Parchi nazionali e regionali italiani indetto dalla Fondazione UniVerde e la Società Geografica Italiana.

Il contest quest’anno ha visto la partecipazione di oltre 900 concorrenti. Al fortunato vincitore un premio in denaro di mille euro. Saranno inoltre conferite 10 menzioni speciali alla migliori foto di ognuna delle seguenti categorie: Alberi e foreste; Animali; Area costiera; Fiumi e laghi; Paesaggio agricolo e per l’anno 2015 sono istituite le menzioni speciali: Difesa del suolo (2015 Anno Internazionale FAO dei suoli); Energie rinnovabili e smart grids per la sostenibilità (2015 Anno Internazionale ONU della Luce); EXPO 2015 (Per celebrare l’expo di Milano premiando la foto più bella di un parco lombardo); Turismo sostenibile (2015 Anno Europeo dello sviluppo).

E’ prevista una menzione speciale fuori concorso per la migliore foto subacquea scattata in un’Area Marina Protetta, in collaborazione con Marevivo.

Per partecipare alla cermionia scrivere a: info@fondazioneuniverde.it

In basso è possibile scaricare l’invito in PDF:

INVITO Obiettivo Terra, 22 aprile 2015.pdf



Appello ai Senatori: salvare il Corpo forestale dello Stato

9 aprile 2015 18:04

Lunedì 13 aprile 2015 alle ore 12.00 a Palazzo Madama nella Sala “Caduti di Nassirya” in Piazza Madama 11 in Roma si terrà la Conferenza Stampa: Appello ai Senatori: salvare il Corpo forestale dello Stato.

Nella Legge delega (A.S. 1577) il Governo prevede l’assorbimento del Corpo forestale dello Stato all’interno della Polizia il che equivale alla dispersione delle sue competenze e delle sue specificità. Il Corpo forestale dello Stato è indispensabile nella lotta alle ecomafie, alle agromafie e per difendere l’ambiente e l’agricoltura. Non bisogna distruggere le eccellenze dei suoi Nuclei specializzati e non danneggiare le inchieste su “Terra dei Fuochi”, inquinamenti, ogm, agropirateria, incendi boschivi, dissesto territoriale, bracconaggio..

Interverranno: Alfonso Pecoraro Scanio, Presidente Fondazione UniVerde; Loredana De Petris, Presidente del Gruppo Misto — Senato della Repubblica; Fulvio Mamone Capria, Presidente LIPU; Sergio Costa, Comandante Corpo forestale dello Stato, Regione Campania; Giuseppe Vadalà, Comandante Corpo forestale dello Stato, Regione Toscana; Francesca Rocchi, Vicepresidente Slow Food Italia; Frate Fabrizio Ciampicali Ordine dei Frati Minori Francescani.

Sono invitati i Senatori di tutti i gruppi, i rappresentanti delle associazioni, della società civile e del Corpo forestale.

L’accesso alla sala è consentito fino al raggiungimento della capienza massima. Agli uomini è richiesto di indossare giacca e cravatta. RSVP: info@fondazioneuniverde.it — 0642917035— 0667063085 N.B. Le richieste di accredito per giornalisti, fotografi e tele-cine-operatori devono essere inviate all’Ufficio Stampa del Senato tramite fax (0667062947) o via mail (accrediti.stampa@senato.it) e devono contenere i dati anagrafici completi, gli estremi del documento di identità per i fotografi e gli operatori, e per i giornalisti il numero del tesserino dell’Ordine e l’indicazione della testata di riferimento

In basso è possibile scaricare il programma in PDF:

Conf. Stampa Roma 13 aprile 2015.pdf

Rinnovabili: opportunità di sviluppo e occupazione per il Sud

8 aprile 2015 15:34

In occasione di EnergyMed, la Fondazione UniVerde e IPR Marketing terranno l’incontro sul tema: “Rinnovabili: opportunità di sviluppo e occupazione per il Sud” durante il quale sarà presentato il XII rapporto: “Gli italiani e il solare”.

A presentare il Rapporto: Antonio Noto, Direttore IPR Marketing.

Modererà: Brunella Savarese, Giornalista Altrimondi News.

Interveranno: Alfonso Pecoraro Scanio, Presidente Fondazione UniVerde, Domenico Tarasch, Direttore editoriale Altrimondi News, Fabio Patti, Segretario Osservatorio sul Solare, Rinnovabili ed Efficienza della Fondazione UniVerde, Amedeo Manzo, Presidente Banca di Credito Cooperativo di Napoli, Alessia Guarnaccia, Amministratore Pandora Group, Illuminato Bonsignor, Amministratore Unico 3E – Environment Energy Economy.

L’appuntamento è sabato 11 aprile alle ore 15:30 alla Mostra d’Oltremare di Napoli, Via J. F. Kennedy 54 (Pad. 4, Sala Tirreno).

In basso è possibile scaricare il programma in PDF:

Napoli, 11 aprile – EnergyMed

Ambiente: Tutela, valorizzazione e sviluppo Calabria Slow

7 aprile 2015 13:06

Venerdì 10 aprile alle ore 10:00, A.S.T.Am. Associazione per lo studio e la tutela dell’ambiente presso l’istituto d’istruzione superiore di Castrolibero L.S. “S. Valentini” – ITCG “E. Majorana” in Via aldo Cannata, 1 a Castrolibero, organizza l’incontro sul tema: “Ambiente: Tutela, valorizzazione e sviluppo Calabria Slow”.

Saranno presenti: Prof.ssa Iolanda Maletta, Dirigente scolastico Istituto d’Istruzione Superiore di Castrolibero; Avv. Aurelia Candido, Presidente A.S.T.AM.

Interverranno: On. Avv. Alfonso Pecoraro Scanio, Presidente Fondazione Univerde sull’importanza di una tutela slow dell’ambiente; Prof.ssa Sonia Ferrari, Docente Unical – Commissario Parco Nazionale della Sila sugli Strumenti e strategie di valorizzazione del territorio per favorire una cultura slow; Prof.ssa Pina Amarelli, Presidente Amarelli S.a.S. , Cavaliere del lavoro Sviluppo e successo dell’impresa slow

Modereranno: Avv. Pasquale Naccarato, Vicepresidente A.S.T.AM. e l’Avv. Samantha Mendicino, Segretario A.S.T.AM.

In basso è possibile scaricare il programma in PDF:

Ambiente: Tutela, valorizzazione e sviluppo Calabria Slow

Modulo raccolta firme world petition #pizzaUnesco

2 aprile 2015 15:42

Il 26 Marzo 2015 la commissione italiana per l’Unesco ha candidato l’arte dei Pizzaiuoli napoletani per l’iscrizione nella Lista Rappresentativa del Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità. Oltre 300.000 cittadini e tra questi centinaia di personalità, realtà istituzionali, culturali e della società civile, in Italia e nel Mondo, hanno aderito alla petizione che chiedeva questa candidatura.

Iscrivere quest’Arte nella Lista Rappresentativa significa riconoscere il valore di una tradizione sostenibile, attenta alla naturalità che parla di materie prime legate ad un vero amore e rispetto per la terra, di ingegnosità di uomini e donne che volevano trovare modi gustosi per nutrire le proprie famiglie e la propria comunità.

Tale candidatura risponde pienamente alle sollecitazioni dell’UNESCO che, soprattutto negli ultimi anni, ha richiesto agli Stati di candidare pratiche ed elementi esempi di sviluppo sostenibile, di integrazione e di dialogo sociale. Per questo noi chiediamo di iscrivere questo elemento culturale nella Lista Rappresentativa del Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità UNESCO. Ciò significherebbe per noi riconoscere il valore di una tradizione artigianale basata su quella diversità culturale che l’alimentazione deve riscoprire lungo la strada necessaria per riconciliare gli esseri umani alla Terra.

In basso è possibile scaricare il modulo per la raccolta firme:

Modulo raccolta firme #pizzaUnesco

Solarexpo. Verso il XIII Rapporto “Gli italiani e il solare”

 14:58

Si terrà a Milano l’8 aprile alle 15  il convegno: “Verso il XIII Rapporto “Gli italiani e il solare”. Le nuove prospettive del mercato” in occasione di Solarexpo 2015 organizzato da Fondazione UniVerde, IPR Marketing e Cobat, consorzio nazionale raccolta e riciclo.

Interverranno: Alfonso Pecoraro Scanio, Presidente della Fondazione UniVerde; Fabio Patti, Segretario Osservatorio sul solare, rinnovali ed efficienza della Fondazione UniVerde; Claudio De Persio, Direttore operativo Cobat; Valerio Natalizia, Amministratore delegato SMA Italia, Agostino Re Rebaudengo˟, Presidente Assorinnovabili e Gaetano Volpe, General Manager Renesola Italia.

Modererà l’incontro: Chiara Bruni, Responsabile comunicazione Cobat e conduttrice Cobat TV

Vi aspettiamo al Mico Milano Congressi, Solarexpo, Ingresso Sud (livello 0, stand E18 Cobat)

RSVP: info@fondazioneuniverde.it

˟In attesa di conferma

In basso è possibile scaricare il programma in PDF:

Milano, 8 aprile -Solarexpo