Sostieni Obiettivo Terra
Task Force Per un’Italia libera da Ogm
Mediterraneo da remare
Scarica gratis il libro in PDF!
L’Italia non spenga il sole
2008 L’anno che ha stravolto l’Italia
Green Pride

Appello contro la privatizzazione dell'acqua in Campania

L’acqua pubblica di Napoli è in pericolo, con essa la democrazia e la possibilità di attuare il referendum che abbiamo vinto nel 2011. Alex Zanotelli [...] [leggi tutto]

Climate change, l'Italia sarà in grado di adattarsi?

Mentre l’Italia é impegnata a seguire il dibattito sulla riforma del Senato, il resto del mondo si concentra  sui dati diffusi dall’IPCC sui cambiamenti climatici, e [...] [leggi tutto]

Rinnovabili: le aziende che rischiano e ce la fanno nonostante la crisi

In seguito alla pubblicazione dei dati del XII rapporto: “Gli italiani e il solare”, abbiamo ricevuto questa interessante testimonianza che abbiamo deciso di pubblicare. ITALIA. [...] [leggi tutto]

Proposta di risoluzione su mais GM NK603 x T25 resistente al glifosato

Nel corso della riunione del 1° dicembre, la commissione per l’ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare (COMENVI) del Parlamento europeo ha adottato, con [...] [leggi tutto]
archivio

In mostra a Milano “Il mare: polmone blu del pianeta”

5 dicembre 2016 17:47

Sarà inaugurata il 16 dicembre alle ore 18:00 la mostra fotografica “Obiettivo Terra 2016 – Il mare: polmone blu del pianeta”. 30 scatti selezionati tra 2.000 immagini, dell’omonimo concorso fotografico, che raccontano il “Mare Nostrum” attraverso le aree costiere dei Parchi Nazionali e Regionali e le Aree Marine Protette italiane.

Ad ospitare l’esposizione la Banca Popolare di Milano in Piazza Filippo Meda, 4 in Milano. L’iniziativa, promossa insieme alla Fondazione UniVerde, in partnership con Cobat e in collaborazione con Società Geografica Italiana Onlus, Marevivo, Coldiretti e Campagna Amica, rientra in una campagna di sensibilizzazione sui temi ambientali e sugli stili di vita in armonia con l’ambiente naturale e un futuro sostenibile. Un’occasione per riflettere sulla necessità di preservare fauna e flora marine.

L’Italia, con la sua varietà di ecosistemi dalle Alpi a Pantelleria, con la sua rete di parchi e centinaia di aree protette, è il Paese leader in Europa per biodiversità di flora e fauna. Obiettivo Terra, nato per celebrare la Giornata Mondiale della Terra, indetta dall’ONU nel 1970 e celebrata ogni 22 aprile. Giunto all’ottava edizione, sta sensibilizzando tutti i partecipanti, anno dopo anno, ad un maggiore impegno per proteggere i nostri paesaggi naturali e difendere “Madre Terra” da inquinamento e sviluppo incontrollato.

L’edizione 2016, in collaborazione con Marevivo, ha rivolto l’attenzione al ruolo incomparabile del mare – polmone blu del pianeta – e ai gravi rischi che la nostra Terra, a cominciare dalle isole, dalle aree costiere e dall’ecosistema marino, corre a causa dello sfruttamento e del degrado di mari e oceani.

Dopo la prima mondiale al Palazzo delle Nazioni Unite a New York, la mostra fa tappa a Milano presso la Sede di Banca Popolare di Milano a partire dal 13 dicembre 2016 fino al 31 gennaio 2017 con un allestimento che propone punti di vista originali e unici del patrimonio naturale italiano.

Alla fine dell’inaugurazione seguirà cocktail.

RSVP: eventicomunicazione@bpm.it   tel. 02/77004026

In basso è possibile scaricare l’invito in PDF:

Invito Obiettivo Terra Milano 13 Dicembre

WeenModels, la gestione sostenibile dei rifiuti elettrici ed elettronici (RAEE)

24 novembre 2016 14:56

WeenModels, La gestione sostenibile dei rifiuti elettrici ed elettronici (RAEE)” , questo il titolo del libro a cura di Anna Maria Ferrari, Pinuccia Montanari e Luigi Grasselli (Aracne Edtrice) che sarà presentato il 6 dicembre alle ore 14:30 alla Sala Stampa della Camera dei Deputati in Via della Missione, 4 in Roma. Un volume che si concentra sul progetto Weeenmodels, finanziato nell’ambito del Programma LIFE+ 2012 per la raccolta dei RAEE che secondo gli autori,e i contributi dei partners europei coinvolti,  riesce ad ottenere e anche superare i target di raccolta definiti dalla direttiva europea.

Introduce Alfonso Pecoraro Scanio, Presidente Fondazione UniVerde, già Ministro dell’Ambiente.
Oltre agli autori interverranno anche alcuni rappresentanti dei partners del progetto: il  Comune di Genova, UNIMORE-Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia AMIU, The Bridge Management Consulting e ICT, Agenzia di sviluppo Gal genovese e ISW.
Sarà inoltre presentato l’eBook di Maria Rosa Ronzoni, UNIBG Università degli Studi di Bergamo, Le molteplici facce del disastro, strumenti e misure.
Conclude i lavori: Serena Pellegrino, Vice Presidente Commissione Ambiente della Camera dei Deputati.
Sarà presente anche l’editore Gioacchino Onorati.

Ai giornalisti verrà data copia omaggio del volume.

In basso è possibile scaricare l’invito in PDF:

Mostra “Bahar: una missione ambientale”

23 novembre 2016 14:52

Martedì 29 Novembre 2016 alle ore 12.00 alla sede della Società Geografica Italiana Onlus in Via della Navicella, 12 – Roma, sarà inaugurata la mostra: “Bahar: una missione ambientale”, Pace e solidarietà per la difesa del Mediterraneo a 10 anni dalla missione in Libano, realizzata dalla Fondazione Univerde in collaborazione con la Società Geografica Italiana, Castalia e Guardia Costiere.

All’incontro interverrà il Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera , Ammiraglio Ispettore (CP) Vincenzo Melone*.

Quest’anno, infatti, ricorre il decennale della missione ambientale “Bahar” (“mare” in arabo), organizzata dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e realizzata dalla Guardia Costiera con lo scopo di coordinare le operazioni di monitoraggio, bonifica e disinquinamento nell’ambito del disastro ambientale causato dallo sversamento in mare di olio combustibile denso occorso in Libano a causa del bombardamento della centrale termoelettrica di Jieh, a sud di Beirut, avvenuto durante gli atti di guerra del 13 e 15 luglio 2006.

In quella occasione il Ministero dell’Ambiente italiano è stato il primo, tra quelli dei Paesi occidentali, ad accogliere l’appello lanciato dal Ministero dell’Ambiente libanese alla comunità internazionale, intervenendo con una nave e struttura operativa della flotta convenzionata di Castalia Consorzio Stabile S.c.p.A.

Grazie alla collaborazione con la Guardia Costiera e al supporto tecnico-scientifico degli enti APAT e ICRAM (successivamente accorpati nell’ISPRA), delle ARPA regionali dell’Emilia-Romagna, Toscana, Liguria e Sicilia, specializzate nel disinquinamento delle aree costiere, il Ministero è riuscito a portare in Libano gli uomini più preparati e le migliori esperienze italiane nel campo del disinquinamento marittimo.

La Fondazione UniVerde, presieduta da Alfonso Pecoraro Scanio, già Ministro dell’Ambiente e promotore della missione “Bahar”, con questa mostra intende ripercorrere le drammatiche tappe di quella che è stata la prima ed unica missione ambientale italiana all’estero.

Era il 12 settembre 2006 quando la nave italiana ITCG Peluso salpò da Messina alla volta di Beirut con l’obiettivo primario di minimizzare il danno ambientale e ripristinare l’ecosistema. L’attività operativa, svolta in acque territoriali libanesi, ha avuto inizio il giorno 21 settembre 2006 (l’Unità è giunta a Beirut il pomeriggio del 20) e si è prolungata fino al giorno 25 novembre, data della partenza dal porto di Beirut, per rientrare in Italia il 29 novembre 2006.

RSVP: info@fondazioneuniverde.it

In basso è possibile scaricare l’invito in PDF:

Invito mostra Bahar – Roma, 29 novembre 2016

XIV Rapporto:”Gli italiani e il Solare”

22 novembre 2016 12:48

Sarà presentato il 23 Novembre 2016 al IX Forum QualEnergia? il XIV Rapporto: “Gli italiani e il Solare” con un focus su “Storage e Recycling” realizzato dalla Fondazione Univerde in collaborazione con IPR Marketing.

I dati saranno diffusi a Roma al Tempio di Adriano, Piazza di Pietra, alle ore 12:00, da Antonio Noto, Direttore IPR Marketing.

Seguirà dibattito su “La rivoluzione energetica in atto: opportunita’ per le imprese” cui parteciperanno Alfonso Pecoraro Scanio, Presidente della Fondazione UniVerde e Giancarlo Morandi, Presidente Cobat.

RSVP: info@fondazioneuniverde.it

Per la stampa richiedere il rapporto via mail a: ufficio.stampa@fondazioneuniverde.it

In basso è possibile scaricare il rapporto completo in PDF e il Comunicato Stampa:

XIV Rapporto Gli italiani e il solare nov 016

CS GLI ITALIANI E IL SOLARE – RINNOVABILI ED EFFICIENZA


Idee, radici e futuro per l’ambiente. 30 anni di azioni e politiche verdi in italia

14 novembre 2016 12:04

“Idee Radici e futuro per l’ambiente”. 30 anni di azioni e politiche verdi in italia, questo il titolo dell’incontro che si terrà mercoledì 16 novembre alle ore 15:00 al Senato sala Caduti di Nassirya Palazzo Madama in Piazza Madama.

Introduzione di:

Loredana De Petris Presidente Gruppo Misto — Senato della Repubblica;

Alfonso Pecoraro Scanio Presidente Fondazione UniVerde
Modera:
Marco Gisotti Giornalista e divulgatore ambientale

Interventi di:

Fulco Pratesi Presidente onorario WWF Italia

Gianfranco Amendola, già Procuratore della Repubblica di Civitavecchia

Gianni Mattioli Commissario Straordinario dell’Ente Parco Regionale Riviera di Ulisse

Serena Pellegrino Vice Presidente Commissione Ambiente Camera

Salvatore Micillo Commissione Ambiente Camera

Nugnes Paola Commissione Ambiente Senato

Luana Zanella Esecutivo Nazionale della Federazione dei Verdi

Grazia Francescato Giornalista e già Parlamentare

Annamaria Procacci Consiglio Nazionale ENPA

Fulvio Mamone Capria Presidente Lipu-Birdlife Italia

Angelo Consoli Presidente CETRI TIRES, Alleanza per l’economia circolare

Gioacchino Onorati Fondatore ed editore della Aracne editrice

Stefano Zago Direttore TeleAmbiente

Sono stati invitati ambientalisti impegnati nelle associazioni, in comitati e istituzioni.

Le opinioni e i contenuti espressi nell’ambito dell’iniziativa sono nell’esclusiva responsabilità dei proponenti e dei relatori e non sono riconducibili in alcun modo al Senato della Repubblica o ad organi del Senato medesimo;
L’accesso alla sala – con abbigliamento consono e, per gli uomini, obbligo di giacca e cravatta – è consentito fino al raggiungimento della capienza massima;
I giornalisti devono accreditarsi secondo le modalità consuete inviando un fax al numero 06.6706.2947.

RSVP: info@fondazioneuniverde.it

In basso è possibile scaricare il programma in PDF:

Invito Senato della Repubblica Mercoledì 16NOV Idee Radici e futuro per l’ambiente

Le nuove frontiere dell’energia in Europa: l’UE promuove gli energy citizen ed incentiva il ricorso alle energie rinnovabili

19 ottobre 2016 14:31

di Avv. Maurizia Venezia

La Commissione europea sta lavorando alla nuova direttiva sulle energie rinnovabili e conta di vararla per la fine dell’anno, includendovi misure che incoraggino cittadini ed imprese all’autoproduzione, immagazzinamento e vendita della propria energia elettrica. Leggiamo dal rapporto dell’Istituto di ricerca ambientale CE Delft : nel futuro prossimo gli europei parteciperanno attivamente al sistema energetico trasformandosi in veri e propri energy citizens.”. Con ciò rendendo cittadini ed imprese operanti nel mercato comune protagonisti della rivoluzione green delle politiche energetiche europee. Parola d’ordine: “partecipazione attiva”. L’obiettivo è garantire che entro il 2050 quasi la metà della popolazione UE possa soddisfare il 45% della domanda di elettricità tramite l’autoproduzione. Attendiamo di vedere in concreto le misure che la Commissione metterà in campo.

Frattanto segnaliamo come dalle procedure di appalto pubblicate nei portali europei arrivino interessanti proposte per gli operatori del settore energie green.

Ecco gli abstract del bandi a nostro avviso più interessanti:

Il primo (2016/S 196-353728) è un avviso di concorso di progettazione per moduli fotovoltaici solari, pubblicato in Italia dal Comune di Buccheri, per l’individuazione di un partner privato con cui stipulare convenzione per la promozione di iniziative ed azioni progettuali inerenti l’implementazione dell’illuminazione pubblica attraverso lo sfruttamento delle fonti energetiche rinnovabili, anche mediante lo sfruttamento di eventuali aiuti e contributi regionali, nazionali e comunitari. L’appalto infatti è connesso ad un progetto e/o programma finanziato da fondi dell’Unione europea. Termine per il ricevimento dei progetti o delle domande di partecipazione è fissato per il 05/12/2016.

Il secondo (2016/S 195-352476) è un vero e proprio bando di gara pubblicato in Svezia per la fornitura dei seguenti beni e/o servizi: Pannelli solari; Moduli fotovoltaici solari; Lavori di copertura di tetti con pannelli solari. Termine per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione: 15.11.2016

Il terzo (2016/S 192-346026) è un bando di gara pubblicato nel Regno Unito ed è diretto ad acquisire i servizi degli imprenditori operanti nei servizi di fornitura ed installazione di impianti solari ed eolici. Il termine per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione è fissato per il 17.10.2016

Mediterraneo da Remare ad Ostia

13 settembre 2016 11:14

Torna un nuovo appuntamento con Mediterraneo da Remare, l’ultimo di questa stagione estiva. L’incontro si terrà ad Ostia venerdì 16 settembre alle ore 11.00 alla Lega Navale Italiana – Sezione Lido di Ostia sul Lungomare Duilio 36.

A dare un saluto di benvenuto: Paolo Collacchioni, Vice Presidente Lega Navale Italiana – Sezione Lido di Ostia.

Interverranno: Alfonso Pecoraro Scanio, Presidente Fondazione UniVerde; Fabrizio Ratto Vaquer, Comandante Capitaneria di Porto di Roma Fiumicino; Daniele Diaco, Presidente Commissione Ambiente,  Comune di Roma; Silvana Denicolò, Consigliere regionale del Lazio; Bruno Mascarenhas, Campione olimpico di canottaggio e Maurizio Gubbiotti, Commissario Straordinario RomaNatura.

Al termine dell’incontro sarà possibile partecipare alla remata simbolica con canoisti e canottieri.

Segui l’evento un diretta social su: Facebook e Twitter #MDM2016

RSVP: info@fondazioneuniverde.it

In basso è possibile scaricare il programma in PDF:


16 Settembre Ostia Mediterraneo da Remare


Osservatorio Europa i bandi green di settembre

 09:57

Belgio-Bruxelles: Studio sulla gestione dei rischi nell’agricoltura dell’UE – 2016/S 167-299998 – Bando di gara – Servizi

La Commissione europea è alla ricerca di esperti che realizzino uno studio sulla gestione dei rischi in agricoltura. L’esecuzione dell’appalto avverrà nei locai della Committente. Il valore stimato del contratto è di  600 000.00 EUR. La durata 10 mesi, non rinnovabili- Termine per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione: 14/10/2016.

Belgio-Bruxelles: Servizi di raccolta e trattamento selettivo di ogni tipo di rifiuti negli edifici occupati e/o gestiti dalla Commissione europea nella regione di Bruxelles-Capitale e dintorni – 2016/S 158-286000 – Bando di gara – Servizi

La Commissione europea ha pubblicato il presente appalto per la fornitura dei servizi di raccolta e trattamento selettivo di ogni tipo di rifiuti, nonché le prestazioni e forniture connesse, negli edifici occupati e/o gestiti dalla Commissione europea nella regione di Bruxelles-Capitale e dintorni, comprese le prestazioni da effettuare in nuovi edifici che potrebbero aggiungersi al parco immobiliare dell’amministrazione aggiudicatrice durante il periodo contrattuale. Conformemente alle disposizioni del capitolato d’oneri, le prestazioni oggetto dell’appalto consistono principalmente nella raccolta selettiva, la cernita, lo stoccaggio, la rimozione, il trasporto, il trattamento di ogni tipo di rifiuti generati dalle attività condotte negli edifici dell’amministrazione aggiudicatrice, nonché nella messa a disposizione di contenitori e di altri mezzi necessari per il corretto svolgimento di tali attività. Il valore stimato del contratto è di  4 200 000.00 EUR.. La durata è di mesi 48. Non rinnovabili. Il termine per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione è il  30/09/2016

Italia-Ispra: Fornitura di veicoli elettrici – 2016/S 151-272605 – Bando di gara – Forniture

La Commissione europea, Centro comune di ricerca, ISPRA ha pubblicato il presente appalto per la fornitura dei seguenti beni:
Lotto 1: fornitura di n. 1 autoveicolo ibrido di categoria «M1».

Lotto 2: fornitura di n. 1 autoveicolo elettrico di categoria «M1».

Lotto 3: fornitura di n. 5 autoveicoli elettrici di categoria «N1» (furgone passo corto).

Lotto 4: fornitura di n. 2 autoveicoli elettrici di categoria «N1» (furgone passo lungo).

Lotto 5: fornitura di n. 6 quadricicli leggeri elettrici di categoria «L6e».

Il valore stimato dell’appalto è di 239 000.00 EUR- La durata è di 51 mesi non rinnovabili- Il termine per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione è il  18/09/2016

Osservatorio Europa i bandi e le gare green di luglio

25 luglio 2016 11:58

Belgio-Bruxelles: Revisione complessiva, compreso il rafforzamento delle capacità, degli inventari delle emissioni degli Stati membri ai sensi della direttiva 2001/81/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 23.10.2001, relativa ai limiti nazionali Numero: 2016/S 126-224623

Procedura: Aperta

Ente appaltante: Commissione europea, Directorate-General for the Environment, SRD.2 — Finance, Bruxelles, Belgio.

Descrizione: Al contraente è richiesto di eseguire una revisione complessiva degli inventari delle emissioni degli Stati membri, come integrati dalle relazioni d’inventario presentate ai sensi della direttiva 2001/81/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 23.10.2001, relativa ai limiti nazionali di emissione di alcuni inquinanti atmosferici (direttiva NEC) sulla base delle linee guida di revisione da determinare da parte del contraente. La revisione completa dell’inventario dovrà contribuire ad assicurare inventari di emissioni precisi, affidabili e verificati, in particolare per gli anni 2005 e 2015. L’appalto dovrà inoltre contribuire a potenziare la capacità degli Stati membri nel migliorare la comunicazione degli inventari di emissione nazionali in vista dei prossimi cicli di comunicazioni. Il processo di revisione dovrà tener conto delle linee guida relative all’inventario delle emissioni definite nella convenzione 6 sull’inquinamento atmosferico transfrontaliero a grande distanza e nell’ambito della revisione degli inventari dei gas a effetto serra dell’UE. Importo: 1 000 000 EUR

Scadenza: 26 agosto 2016

Belgio-Bruxelles: Segretariato per i premi «Capitale verde europea» e «Foglia verde europea» Numero: 2016/S 126-224624

Procedura: Aperta

Ente appaltante: Commissione europea, Directorate-General for the Environment, SRD.2 — Finance, Bruxelles, Belgio.

Descrizione: L’obiettivo del presente appalto di servizi consiste nel prestare assistenza alla Commissione europea nel gestire, su base quotidiana, i premi «Capitale verde europea» e «Foglia verde europea». Il contraente dovrà eseguire 4 incarichi principali: elaborare e attuare la strategia di comunicazione, fornire sostegno quotidiano al segretariato, attuare e supervisionare il processo di selezione delle città vincitrici e presentare relazioni nonché valutare gli indicatori principali.

Importo: 2 800 000 EUR

Scadenza: 26 agosto 2016

Paesi Bassi-Rijswijk: Servizi di architettura dei giardini Numero: 2016/S 128-231188

Ente appaltante: Ufficio europeo dei brevetti, Rijswijk, Paesi Bassi.

Descrizione: Servizi di architettura dei giardini. Servizi di piantagione e manutenzione di zone verdi. Scadenza: Avviso di preinformazione

Belgio-Bruxelles: Sostegno al forum su combustibili gassosi e liquidi rinnovabili e alternativi (questioni politiche e di mercato)

Numero: 2016/S 129-231194

Procedura: Aperta

Ente appaltante: Commissione europea, Directorate-General for Energy, Unit C2, Bruxelles, Belgio. Descrizione: La politica dell’Unione europea per l’energia e il clima ha fissato obiettivi del 20 % di energia rinnovabile nel mix energetico dell’UE entro il 2020 e del 27 % entro il 2030. I corrispondenti obiettivi di riduzione delle emissioni di gas a effetto serra sono rispettivamente del 20 % e 40 % in relazione ai livelli del 1990. L’Unione europea promuove l’utilizzo di energie rinnovabili nel settore dei trasporti per raggiungere l’obiettivo del 10 % di energia rinnovabile nel settore dei trasporti entro il 2020. L’uso dei biocarburanti è un modo per conseguire tali obiettivi. Tali obiettivi sono stati stabiliti dalla direttiva sulle energie rinnovabili (direttiva RES) adottata nel 2009. Obiettivo di quest’azione è di creare un unico forum che rappresenti i produttori europei di combustibili gassosi e liquidi rinnovabili e alternativi (lignocellulosica, alghe, microrganismi, gas/liquidi ottenuti dall’elettricità, combustibili solari, combustibili da gas di scarico industriali, combustibili da rifiuti solidi urbani, rifiuti plastici e scarti di raffineria, co-trasformazione degli intermedi di biomassa nelle raffinerie esistenti ecc.) di seconda e terza generazione. L’obiettivo è di contribuire a trattare in modo più agevole le questioni comuni in merito alle politiche e agli ostacoli alla penetrazione del mercato per i combustibili rinnovabili e alternativi. Uno dei problemi che affliggono il settore è che la politica attuale riguarda principalmente i biocarburanti escludendo i carburanti alternativi mentre tutti questi combustibili affrontano simili questioni connesse allo sviluppo, al finanziamento e alla penetrazione del mercato. Un altro problema riguarda il fatto che spesso la legislazione può essere poco chiara e non specifica in particolare nel caso in cui devono essere sviluppati e/o definiti nuovi concetti. Importo: 2 400 000 EUR

Scadenza: 16 agosto 2016

PER RICHIEDERE INFORMAZIONI USARE IL FORM IN BASSO:

Mediteranno da remare torna a Taormina

12 luglio 2016 10:32

Mediteranno da remare” fa di nuovo tappa a Taormina. Dopo la seconda edizione del 2012, la campagna nazionale di sensibilizzazione per la tutela del Mare Nostrum, , lanciata dalla Fondazione Univerde, in collaborazione con Marevivo e con l’adesione della Guardia Costiera, giunta quest’anno alla 6° edizione, torna sulle coste siciliane.

L’evento, promosso in collaborazione con l’associazione culturale TraOrmina, sarà ospitato venerdì 15 luglio alle ore 16.30 a La Plage Resort di Isola Bella.

“Mediterraneo da Remare” si profila come campagna di sensibilizzazione per la tutela del Mare Nostrum e del suo ecosistema mediante eventi di promozione, su tutto il territorio nazionale, sviluppati con azioni di sostegno alle strutture turistiche operanti sui litorali marini, lacustri e fluviali che mettono a disposizione dei propri clienti canoe o altre imbarcazioni ecologiche promuovendo così un turismo sostenibile e amico del Mediterraneo.

All’incontro, dopo il saluto di benvenuto del Sindaco di Taormina, Eligio Giardina, interverranno: Alfonso Pecoraro Scanio, Presidente della Fondazione Univerde; Rosalba Giugni, Presidente di Marevivo; Maurizio Croce, Assessore al Territorio e all’Ambiente della Regione Sicilia; il Contrammiraglio (CP) Nunzio Martello, Direttore Marittimo della Sicilia Orientale; Giovanni Signorello, Direttore del Centro di Ricerca Cutgana; Anna Abramo, Direttore della Riserva Naturale Orientata Isola Bella; Vera Greco, Direttore del Parco Archeologico di Naxos e Giuseppe Tindaro Toscano Della Zecca, Presidente del Club per l’ Unesco di Taormina Valli D’Alcantara e D’Agrò.

A moderare gli interventi: Alessandro Cardente, Presidente dell’associazione culturale TraOrmina forum.

Saranno presenti i Sindaci del territorio e le autorità locali. Sarà anche l’occasione per festeggiare con il Sindaco di Pantelleria, Salvatore Gino Gabriele, l’istituzione del primo parco nazionale siciliano, il Parco Nazionale di Pantelleria.

Al termine dell’incontro sarà possibile partecipare ad una remata simbolica, con canoisti e canottieri, nella Riserva Naturale Orientata di Isola Bella insieme al campione olimpionico Bruno Mascarenhas.

RSVP: info@fondazioneuniverde.it

In basso è possibile scaricare il programma in PDF:

Mediterraneo da remare 15 luglio 2016