Sostieni Obiettivo Terra
Task Force Per un’Italia libera da Ogm
Mediterraneo da remare
Scarica gratis il libro in PDF!
L’Italia non spenga il sole
2008 L’anno che ha stravolto l’Italia
Green Pride
Guadagnare con il bambù gigante

#BlueKayakDay #MediterraneoDaRemare2018: il 15 agosto tutti in canoa e kayak per #NoPlastic

Il 15 agosto 2018 è il #BlueKayakDay, evento della Federazione Italiana Canoa Kayak a sostegno di “Mediterraneo da remare” 2018, la campagna nazionale promossa dalla Fondazione [...] [leggi tutto]

Il decennale della Conferenza Nazionale sui Cambiamenti Climatici

A dieci anni dalla prima e unica Conferenza Nazionale sui Cambiamenti Climatici in Italia, promossa dall’allora Ministro dell’Ambiente Alfonso Pecoraro Scanio e che rappresentò un [...] [leggi tutto]

Conferenza stampa #Stopincendi petizione su change.org

CONFERENZA STAMPA Martedì 25 luglio ore 16 Sala stampa della Camera dei Deputati Via della Missione, 4 Roma #Stopincendi petizione su change.org in 20.000 chiedono [...] [leggi tutto]

Animal Geographies/Animal Spaces

Come cambiano i rapporti fra esseri umani e animali nello spazio urbano e nello spazio rurale? Quali sono le conseguenze geografiche delle nostre scelte alimentari? [...] [leggi tutto]
seguici su
seguici su
Concorso fotografico “Obiettivo Terra”
Firma la petizione #OperaUnesco!

#pizzaUnesco
#pizzaUnesco: la Vittoria! L’Arte del Pizzaiuolo Napoletano è Patrimonio dell’Umanità IV ediz.
#PIZZAUNESCO: ORGOGLIO ITALIANO NEL MONDO III ediz.
#PIZZAUNESCO: ORGOGLIO ITALIANO NEL MONDO II ediz.
#PIZZAUNESCO: ORGOGLIO ITALIANO I ediz.
Osservatorio Europa
archivio

“OBIETTIVO TERRA” 2018: selezionate le 30 foto finaliste. La Giuria di esperti decreterà lo scatto vincente.

29 marzo 2018 16:30

1.494 le immagini candidate, da tutta Italia, alla 9° edizione del concorso fotografico dedicato alle bellezze e alle peculiarità dei Parchi e delle Aree Marine Protette della Penisola. Vincitori e vincitrici saranno annunciati a Roma, il 23 aprile, alla cerimonia di premiazione a Villa Celimontana.

“Obiettivo Terra” ha avuto ancora una volta un riscontro straordinario. Un successo che conferma quanto il concorso, promosso da Fondazione UniVerde e Società Geografica Italiana Onlus, sia apprezzato dai fotoamatori italiani.

I numeri. Per selezionare le 30 finaliste della 9a edizione del contest, ampiamente rappresentative delle diverse aree protette di tutta la Penisola, il Comitato promotore, coadiuvato dal documentarista e naturalista Emanuele Coppola, ha esaminato 1.494 foto (192 in più rispetto alla precedente edizione), di cui circa la metà pervenute da under 35. Di queste, 1.440 (96%) sono risultate conformi al regolamento e dunque ammesse (le non ammesse sono 54 pari al 4%). Delle foto ammesse, 534 sono state scattate da donne (37%) e 906 da uomini (63%). Ogni partecipante ha avuto la possibilità di presentare al contest una sola foto a colori di cui: Parchi Nazionali (611 foto, pari al 42% delle foto ammesse), Parchi Regionali (697 foto, pari al 49%) e delle Aree Marine Protette (132 foto, pari al 9%).

La cerimonia di premiazione di “Obiettivo Terra” 2018 si terrà lunedì 23 aprile a Villa Celimontana (Roma), nell’ambito delle celebrazioni della 48a Giornata Mondiale della Terra (22 aprile). La foto vincitrice sarà esposta in gigantografia in piazza Barberini a Roma e all’autore del fortunato scatto sarà riconosciuto un premio del valore di 1.000 € (mille euro), una targa e la copertina della pubblicazione 2018.

Tra le finaliste non vincitrici del primo premio saranno selezionate, in base ai voti della Giuria di esperti, anche le seguenti menzioni: Alberi e foreste, Animali, Area costiera, Fiumi e laghi, Paesaggio agricolo, Turismo sostenibile e la menzione speciale Madre Terra (premio dedicato al 2018 “Anno nazionale del cibo italiano” alla foto più rappresentativa di un prodotto agricolo tipico, di un piatto tradizionale o dell’artigianalità enogastronomica dai parchi). Le menzioni speciali Borghi (alla più bella foto di un borgo all’interno di un parco italiano, in collaborazione con l’Associazione “I borghi più belli d’Italia); Patrimonio geologico (alla foto che meglio rappresenti il patrimonio e il paesaggio geologico dei parchi, i siti a valenza geologica e opere antropiche che si integrano nel contesto geologico o geomorfologico, in collaborazione con la Società Italiana di Geologia Ambientale – SIGEA); Earth Day (allo scatto che meglio rappresenti l’accessibilità e la fruibilità per le persone con disabilità e a ridotta mobilità in un parco, in collaborazione con FIABA Onlus); Obiettivo Mare (alla migliore foto subacquea scattata in un’Area Marina Protetta, in collaborazione con Marevivo) saranno decretate dai partner co-promotori di ciascuna menzione.

È stata inoltre istituita, per la prima volta, la menzione speciale “Fanpage”. Fino al 10 aprile, attraverso un sondaggio, il pubblico web potrà votare sul quotidiano online Fanpage l’immagine più bella, tra le 30 finaliste.

Oltre ai premi ai partecipanti è previsto un Premio speciale, in collaborazione con FIABA Onlus, all’Area Protetta che si sia maggiormente distinta per favorire l’accessibilità e la fruibilità per le persone con disabilità e a ridotta mobilità.

La Giuria di esperti 2018 è composta dai presidenti dei soggetti promotori: Alfonso Pecoraro Scanio (Presidente Fondazione UniVerde) e Filippo Bencardino (Presidente Società Geografica Italiana), e da: Gianfranco Amendola (già Magistrato ed esperto in normativa ambientale), Elena dell’Agnese (Vice Presidente International Geographical Union), Vincenzo De Luca (Direttore Generale per la Promozione del Sistema Paese, MAECI), Loredana De Petris (Presidente Gruppo Misto del Senato della Repubblica), Maria Carmela Giarratano (Direttore Generale per la Protezione della Natura e del Mare, MATTM); Rosalba Giugni (Presidente Marevivo), Vincenza Lomonaco (Rappresentante Permanente d’Italia presso l’UNESCO), Giancarlo Morandi (Presidente Cobat), Francesco Palumbo (Direttore Generale per il Turismo, MiBACT), Fulco Pratesi (Presidente onorario WWF Italia), Giampiero Sammuri (Presidente Federparchi), Pierluigi Sassi (Presidente Earth Day Italia).

Grazie alla rinnovata partnership con Earth Day Italia Onlus, le foto vincitrici di Obiettivo Terra 2018 saranno mostrate, nel pomeriggio del 23 aprile, sui maxischermi del “Villaggio per la Terra” (Roma, 21-25 aprile, Terrazza del Pincio – Galoppatoio di Villa Borghese).

Obiettivo del concorso fotografico è quello di valorizzare il lavoro quotidiano dei Parchi e delle Aree Marine Protette, orientato alla tutela ambientale, alla salvaguardia della biodiversità, alla difesa delle tipicità locali e permettere la diffusione di un modello di turismo veramente ecosostenibile e responsabile. La realizzazione di questo ambizioso progetto è supportata da Cobat – Consorzio Nazionale Raccolta e Riciclo (main partner del concorso); Clhub (partner tecnico) e dall’associazione SOS Terra Onlus che destinerà una parte del 5×1000 alla prossima edizione del concorso.

Inoltre, grazie alla collaborazione con Pianeta Foresty, anche quest’anno i concorrenti avranno l’occasione di contribuire al rimboschimento di alcune aree italiane attraverso i kit Foresty che tradurranno l’impegno dimostrato da ognuno dei partecipanti, in veri alberi forestali.

L’edizione 2018 di “Obiettivo Terra” ha già ricevuto il patrocinio morale del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, del Comune di Roma, di Federculture, Federparchi e di tutti i Parchi Nazionali d’Italia.

Media partner dell’edizione 2018: Fanpage, Lifegate, Teleambiente, Trekking&Outdoor.

I 30 finalisti di “Obiettivo Terra” 2018.

Fondazione UniVerde, Società Geografica Italiana e Campagna Amica celebrano la Festa degli Alberi al Liceo Cavour di Roma

21 marzo 2018 15:48

“Celebrare la Festa degli Alberi significa ricordare alle nuove generazioni, e non solo, l’importanza della tutela dell’ambiente e della biodiversità, attraverso la valorizzazione e la difesa dei patriarchi vegetali, delle foreste e di tutto il patrimonio arboreo. Piantare giovani alberi è un atto d’amore verso Madre Terra per ristabilire un contatto con la natura e favorire una vera elevazione culturale e delle coscienze. Oggi, in particolare, abbiamo dato agli studenti anche l’opportunità di imparare a conoscere le colture legate alle tradizioni del paesaggio e alla dieta mediterranea attraverso la piantumazione di un melo (Malus domestica – Mela cerina) e un pero (Pirus communis – Pera spina) donati da Campagna Amica e Coldiretti oltre ai tre alberi, carpino, olmo e frassino, donati dal Comune di Roma”.

A dichiararlo è Alfonso Pecoraro Scanio, Presidente della Fondazione UniVerde e coordinatore del Comitato Scientifico della Fondazione Campagna Amica, che questa mattina ha celebrato, con gli studenti e gli insegnanti del Liceo scientifico statale C. Cavour di Roma, la ricorrenza che, da Ministro delle Politiche Agricole, reintrodusse anche nell’ambito dell’offerta formativa. La “Festa degli Alberi” fu infatti istituita, nelle giornate del 21 marzo (Giorno di San Benedetto, Patrono d’Europa) e del 4 ottobre (Giorno di San Francesco, Patrono d’Italia), con Decreto Interministeriale del 4 agosto 2000 a firma di Pecoraro Scanio e dell’allora Ministro della Pubblica Istruzione, Tullio De Mauro, quale importante occasione per stimolare una sana coscienza ecologica e la valorizzazione dei nostri patrimoni naturali.

“A Roma siamo fortemente impegnati in un’importante azione di riforestazione urbana partecipata chiamata #alberiperilfuturo. E parlando di futuro non si può che pensare alle giovani generazioni, proprio per questo nell’ambito delle proposte formative finalizzate a integrare l’attività didattica delle scuole di Roma – afferma Pinuccia Montanari, Assessora alla Sostenibilità Ambientale di Roma Capitale – stiamo promuovendo diverse attività per rilanciare la salvaguardia della biodiversità e progetti di convivenza con la natura e tra le persone, per un futuro sostenibile e a misura di ambiente. Insieme alle associazioni stiamo lavorando anche sul nuovo regolamento del verde della città di Roma”.

L’iniziativa di questa mattina è stata organizzata da Fondazione UniVerde, Società Geografica Italiana Onlus e Fondazione Campagna Amica, in collaborazione con il Comando unità per la tutela forestale, ambientale e agroalimentare dell’Arma dei Carabinieri (CUTFAA), Coldiretti e SOS Terra Onlus, per celebrare, insieme alla “Festa degli Alberi”, l’inizio della Primavera e la 6° Giornata Internazionale delle Foreste, istituita nel 2012 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite con l’obiettivo di accresce la consapevolezza verso l’importanza dei polmoni verdi per la sussistenza del Pianeta.

All’evento hanno inoltre preso parte: Ester Rizzi (Dirigente Scolastico, Liceo scientifico statale Camillo Cavour), Gen. Cinzia Gagliardi (Comandante Carabinieri Forestale Lazio), Elisabetta Montesissa (Vice direttore Fondazione Campagna Amica), Daniele Diaco (Presidente Commissione Ambiente, Comune di Roma), Stefano Zago (Direttore TeleAmbiente, Media Partner dell’evento).

“OBIETTIVO TERRA” 2018: ultimi giorni per partecipare al concorso fotografico. Iscrizioni entro il 21 marzo. Al vincitore, premio di 1.000 euro e gigantografia a Roma.

16 marzo 2018 15:23

Ultimi giorni per iscriversi alla 9a edizione di “Obiettivo Terra” 2018, il concorso di fotografia geografico-ambientale promosso da Fondazione UniVerde e Società Geografica Italiana Onlus, dedicato alla valorizzazione e alla promozione del patrimonio ambientale, del paesaggio, dei borghi, delle peculiarità e delle tradizioni enogastronomiche, agricole, artigianali, storico-culturali e sociali dei Parchi Nazionali, Regionali, Interregionali e delle Aree Marine Protette d’Italia. La cerimonia di premiazione del contest nazionale si terrà a Roma, lunedì 23 aprile 2018, per celebrare la 48a Giornata Mondiale della Terra (22 aprile).

Sono centinaia le foto già candidate al concorso (www.obiettivoterra.eu/lista-partecipanti-2018). I fotoamatori possono ancora partecipare inviando un’immagine a colori scattata in un Parco Nazionale, Regionale, Interregionale o in un’Area Marina Protetta: le iscrizioni scadono il 21 marzo 2018. La foto vincitrice sarà esposta in gigantografia in una delle piazze di Roma e all’autore del fortunato scatto sarà riconosciuto un premio del valore di € 1.000 (euro mille).

Il contest. È aperto a tutti i cittadini, italiani e stranieri, residenti o domiciliati in Italia che abbiano compiuto i 18 anni di età entro il 21 marzo 2018, data di chiusura del concorso. La partecipazione è totalmente gratuita, basta registrarsi sul portale www.obiettivoterra.eu e caricare una fotografia a colori, secondo le caratteristiche tecniche previste dal regolamento. È ammessa la candidatura di una sola foto per partecipante. Obiettivo del concorso è quello di sostenere il lavoro quotidiano dei Parchi e delle Aree Marine Protette, orientato alla tutela ambientale e alla salvaguardia della biodiversità, e permettere la diffusione di un modello di turismo veramente ecosostenibile e responsabile.

Menzioni e Menzioni Speciali. Oltre al primo premio, saranno premiate le Menzioni: Alberi e foreste; Animali; Area costiera; Fiumi e laghi, Paesaggio agricolo, Turismo sostenibile. Per questa edizione sono state istituite le Menzioni Speciali: Borghi (alla più bella foto di un borgo all’interno di un parco italiano, in collaborazione con l’Associazione “I borghi più belli d’Italia”); Patrimonio geologico (alla foto che meglio rappresenti il patrimonio e il paesaggio geologico dei parchi, i siti a valenza geologica e opere antropiche che si integrano nel contesto geologico o geomorfologico, in collaborazione con la Società Italiana di Geologia Ambientale – SIGEA); Earth Day (allo scatto che meglio rappresenti l’accessibilità e la fruibilità per le persone con disabilità e a ridotta mobilità in un parco, in collaborazione con FIABA Onlus); Madre Terra (premio dedicato al 2018 “Anno nazionale del cibo italiano” alla foto più rappresentativa di un prodotto agricolo tipico, di un piatto tradizionale o dell’artigianalità enogastronomica dai parchi); Obiettivo Mare (alla migliore foto subacquea scattata in un’Area Marina Protetta, in collaborazione con Marevivo).

È inoltre istituito un premio speciale, in collaborazione con FIABA Onlus, all’Area Protetta che si sia maggiormente distinta per favorire l’accessibilità e la fruibilità per le persone con disabilità e a ridotta mobilità.

Anche quest’anno, Main Partner di “Obiettivo Terra” è Cobat – Consorzio Nazionale Raccolta e Riciclo e, per il primo anno, Partner Tecnico è Clhub, incubatore di imprese e startup innovative.

L’edizione 2018 ha già ricevuto il patrocinio morale del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e di tutti i Parchi Nazionali d’Italia.

Regolamento e risultati su:
www.obiettivoterra.eu, www.fondazioneuniverde.it, www.societageografica.it