Sostieni Obiettivo Terra
Task Force Per un’Italia libera da Ogm
Mediterraneo da remare
Scarica gratis il libro in PDF!
L’Italia non spenga il sole
2008 L’anno che ha stravolto l’Italia
Green Pride
Guadagnare con il bambù gigante

Appello contro la privatizzazione dell'acqua in Campania

L’acqua pubblica di Napoli è in pericolo, con essa la democrazia e la possibilità di attuare il referendum che abbiamo vinto nel 2011. Alex Zanotelli [...] [leggi tutto]

Il decennale della Conferenza Nazionale sui Cambiamenti Climatici

A dieci anni dalla prima e unica Conferenza Nazionale sui Cambiamenti Climatici in Italia, promossa dall’allora Ministro dell’Ambiente Alfonso Pecoraro Scanio e che rappresentò un [...] [leggi tutto]

Conferenza stampa #Stopincendi petizione su change.org

CONFERENZA STAMPA Martedì 25 luglio ore 16 Sala stampa della Camera dei Deputati Via della Missione, 4 Roma #Stopincendi petizione su change.org in 20.000 chiedono [...] [leggi tutto]

Animal Geographies/Animal Spaces

Come cambiano i rapporti fra esseri umani e animali nello spazio urbano e nello spazio rurale? Quali sono le conseguenze geografiche delle nostre scelte alimentari? [...] [leggi tutto]
seguici su
seguici su
Concorso fotografico “Obiettivo Terra”
#pizzaUnesco
#PIZZAUNESCO: ORGOGLIO ITALIANO NEL MONDO III ediz.
#PIZZAUNESCO: ORGOGLIO ITALIANO NEL MONDO II ediz.
#PIZZAUNESCO: ORGOGLIO ITALIANO I ediz.
Osservatorio Europa
archivio

Consegnati a Milano i primi “Green Pride dell’Innovazione in Agricoltura 2018”

21 maggio 2018 19:05

(MILANO, 21 maggio 2018) La Fondazione UniVerde, presieduta dall’ex Ministro delle Politiche Agricole e dell’Ambiente, Alfonso Pecoraro Scanio, in collaborazione con Coldiretti Lombardia e Microsoft Italia, hanno consegnato oggi, presso la Microsoft House di Milano, i primi “Green Pride dell’Innovazione in Agricoltura 2018”, in occasione dell’evento dedicato a “Economia circolare e riduzione dello spreco attraverso l’uso della tecnologia”, promosso per celebrare il 2018 “Anno Nazionale del Cibo Italiano” e con il patrocinio del Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali.

Quattro le best practice italiane che hanno ricevuto il riconoscimento per aver favorito un modello agricolo innovativo e la gestione efficiente delle risorse mediante comportamenti virtuosi orientati al riuso e alla riduzione degli sprechi.

In occasione dell’evento, trasmesso in diretta streaming e social e in media partnership con Radio Monte Carlo, sono stati inoltre presentati i dati dell’VIII Rapporto “Gli italiani e l’agricoltura”, realizzato da Fondazione UniVerde e IPR Marketing, secondo cui si conferma il trend degli italiani che ritengono sia poca l’attenzione per l’agricoltura da parte delle Istituzioni (73%). Il 34% degli italiani consiglierebbe ai loro figli di fare gli agricoltori, nonostante per il 66% degli intervistati sia un lavoro poco remunerativo, e infatti sale al 90% la percentuale di chi è favorevole ad incentivi economici per gli agricoltori. Il 75% del campione non ha dubbi nell’affermare il ruolo positivo che gli agricoltori svolgono rispetto all’ambiente e il 73% affiderebbe a loro la gestione del verde pubblico.

“Dal rapporto è evidente il gradimento degli italiani per le attività agricole multifunzionali che ho introdotto con la riforma dell’agricoltura del 2001, apprezzate da oltre l’80% degli intervistati – ha sottolineato il Presidente della Fondazione UniVerde, Alfonso Pecoraro Scanio e già ministro dell’agricoltura -. Sarebbe un bel segnale, nell’Anno Nazionale del Cibo Italiano, prevedere un eco bonus ed agevolazioni, anche burocratiche, per incentivare un’agricoltura sempre più sana e di qualità e una seria lotta al falso made in Italy e all’agropirateria”.

In lieve ripresa il trend degli italiani che acquistano i prodotti agricoli presso farmers market (48%) e agriturismo (38%). In effetti, per il 60% degli intervistati, i prodotti agricoli freschi sono più sicuri e l’86% del campione ritiene che il produttore/coltivatore garantisca più sicurezza.

In aumento anche i contrari agli OGM in agricoltura (78%) e i consumatori attenti alle etichette sui prodotti, lette dal 91% degli intervistati. L’88% del campione vorrebbe delle etichette per i prodotti senza OGM e il 65% è fermamente contrario al CETA.

Simonetta Moreschini, Direttore della Divisione Pubblica Amministrazione di Microsoft Italia, ha dichiarato: “La riduzione degli  sprechi è una delle principali sfide del nostro tempo, in agricoltura così come in tutti gli altri settori. In quest’ottica, l’innovazione e il digitale diventano fattori cruciali per ottimizzare la produzione e i processi, promuovendo così la sostenibilità ambientale.  Le iniziative premiate oggi sono la conferma di come nel nostro Paese ci siano esempi virtuosi che attraverso l’innovazione si fanno portavoci del cambiamento.”

Ettore Prandini, Presidente di Coldiretti Lombardia, ha spiegato: “L’agricoltura è tornata ad essere un settore su cui le nuove generazioni stanno puntando per costruire il loro futuro. Non a caso, nel nostro Paese sono oltre 55 mila le imprese agricole condotte da under 35, numeri che pongono l’Italia al vertice nell’Unione Europea. Inoltre quasi 30mila giovani nel 2016/2017 hanno presentato in Italia domanda per l’insediamento in agricoltura dei Piani di sviluppo rurale (Psr) dell’Unione Europea”.

All’incontro, aperto dai saluti di Livia Pomodoro, Titolare della Cattedra UNESCO di “Diritto al Cibo” all’Università degli Studi di Milano e Presidente del Milan Center for Food Law and Policy, e moderato da Boris Mantova, Vice Direttore News di Radio Monte Carlo, sono inoltre intervenuti Paolo Menesatti, Direttore CREA – Ingegneria e Trasformazioni agroalimentari e Sandra Cuocolo, Ricercatrice senior di IPR Marketing, che ha presentato i dati dell’VIII Rapporto “Gli italiani e l’agricoltura”.

I “Green Pride”.

Nell’ambito dell’iniziativa, sono stati consegnati da Fondazione UniVerde e Microsoft Italia i riconoscimenti “Green Pride dell’Innovazione in Agricoltura 2018” a:

1) Case New Holland Industrial per il contributo ad un modello di coltivazione sostenibile attraverso avanzate tecnologie e servizi di precision farming. Ha ritirato il “Green Pride” Antonio Marzia, Vice-President of Connected Services di CNHi;

2) QCumber per avere creato la piattaforma Q-Agri-Food 4.0, che permette alle imprese di realizzare, gestire e promuovere un Bilancio di Sostenibilità Ambientale digitale. Ha ritirato il “Green Pride” Giuseppe Magro, CEO QCumber;

e, dalla Fondazione UniVerde e Coldiretti Lombardia, a:

3) Azienda Agricola AgriGal di Bergamo, per aver sviluppato canali e-commerce e applicato progetti di web marketing che hanno consentito di valorizzare e far conoscere i suoi prodotti biologici. Ha ritirato il Green Pride il titolare dell’azienda, Adriano Galizzi;

4) Cascina Brugnole di Cremona, per l’attenzione all’ambiente testimoniata dalla scelta di puntare, con determinazione, sulle agroenergie.  Hanno ritirato il Green Pride i titolari Giacomo Spoldi e Letizia Bedoni.

Al termine dei lavori, i partecipanti all’evento hanno potuto degustare prodotti di stagione e a km0 offerti da Coldiretti Lombardia e vini offerti dall’Azienda Agricola Orneta.

Il Green Pride, giunto alla VIII edizione, è una campagna promossa dalla Fondazione UniVerde, a livello nazionale e regionale, con l’intento di valorizzare e conferire un riconoscimento alle best practice di Green Economy ovvero alle Istituzioni e agli Enti locali virtuosi, alle imprese, alle associazioni ma anche ai singoli individui impegnati nella riconversione ecologica della società e dell’economia.

Il Green Pride è un’iniziativa che vuole far conoscere e sostenere le realtà che stanno dando un contributo concreto per uscire dalla crisi del “vecchio” modello economico, basato sui combustibili fossili, creando nuova occupazione (green jobs) e una migliore qualità della vita in armonia con l’ambiente, basato sull’economia circolare, sull’innovazione e sulla trasformazione delle città in Smart Cities.

Scarica il comunicato stampa in versione PDF

Scarica l’VIII Rapporto “Gli italiani e l’agricoltura”

Guarda la registrazione integrale dell’evento

Scarica l’invito in formato PDF

Green Pride dell’Innovazione in Agricoltura

15 maggio 2018 18:49

Si terrà a Milano, lunedì 21 maggio 2018, presso la Microsoft House (Viale Pasubio, 21), l’evento “Green Pride dell’Innovazione in Agricoltura. Economia circolare e riduzione dello spreco attraverso l’uso della tecnologia”, promosso dalla Fondazione UniVerde in collaborazione con Coldiretti Lombardia e Microsoft.  Nel corso dell’appuntamento verranno consegnati i primi riconoscimenti “Green Pride dell’Innovazione in Agricoltura 2018” a iniziative imprenditoriali innovative e presentati, inoltre, i dati dell’VIII Rapporto “Gli italiani e l’agricoltura”, realizzato da Fondazione UniVerde e IPR Marketing.

I Green Pride, istituiti nel 2011, sono i riconoscimenti assegnati dalla Fondazione UniVerde allo scopo di valorizzare le innovative best practice italiane nel campo della green economy.

Scarica il programma dell’evento: clicca qui.

RSVP: info@fondazioneuniverde.it

Animal Geographies/Animal Spaces

12 maggio 2018 13:21
Come cambiano i rapporti fra esseri umani e animali nello spazio urbano e nello spazio rurale?
Quali sono le conseguenze geografiche delle nostre scelte alimentari?
Come cambierebbe il mondo se fossimo tutti vegani? Tutti gli esseri viventi hanno gli stessi diritti?
Queste e altre domande di ricerca relative alle “geografie degli animali”, ai diritti e agli “spazi” degli animali verranno poste all’interno del seminario internazionale che si terrà il giorno 21 maggio, alle ore 10,30, in Aula Pagani, Edificio U7, terzo piano, Università di Milano-Bicocca.

Partecipano, tra gli altri, Simon Springer, Annalisa Colombino, Paolo Giaccaria, Ophélie Véron, Richard White e Elena dell’Agnese.

È Sappada il primo comune sostenibile d’Italia

10 maggio 2018 16:27

Sì è svolta questa mattina presso la Sala Donghi dell’Università degli Studi di Padova la conferenza di consegna ufficiale della certificazione “Gestione sostenibile delle comunità” al Comune di Sappada, primo in Italia a raggiungere questo importante traguardo. Presenti all’evento il Sindaco Manuel Piller Hoffer, l’ex Ministro dell’Ambiente, Alfonso Pecoraro Scanio, il Professore Antonio Scipioni, responsabile del progetto pilota e la Dr.ssa Maria Chiara Ferrarese, Vicedirettrice e R&S Executive Manager di CSQA Certificazioni. Il Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Massimo Fedriga, ha inviato i propri saluti, felicitandosi per il raggiungimento di questo traguardo.

Per Alfonso Pecoraro Scanio, Presidente della Fondazione UniVerde, che da 10 anni promuove la diffusione della cultura ecologista e, attraverso la campagna Green Pride, la divulgazione delle best practices ambientali: “Sappada riceverà sicuramente il Green Pride in quanto esempio virtuoso e lungimirante di pubblica amministrazione. La tutela dell’ambientale e lo sviluppo sostenibile sono le vere sfide del futuro e conditio sine qua non per il bene delle comunità”.

La certificazione ISO 37101 “Gestione sostenibile delle comunità” è uno standard nato per aiutare le Comunità ad attuare una strategia di sviluppo sostenibile includendo il contesto economico, sociale e ambientale. Esso definisce le azioni che una Comunità deve mettere in campo per raggiungere obiettivi di sviluppo più consoni alle esigenze sociali, ambientali ed economiche del territorio.

Lo Standard – che si struttura sui pilastri strategico e operativo – condurrà il Comune di Sappada a gestire attrattività, conservazione e miglioramento dell’ambiente, resilienza, utilizzo responsabile delle risorse, coesione sociale e benessere.

“L’attuazione della sostenibilità – ha affermato il Prof. Antonio Scipioni, del Dipartimento Ingegneria Industriale – più che una scelta sta diventando un impegno etico di tutte le amministrazioni per assicurare il benessere delle Comunità locali. Il progetto pilota di applicazione dello Standard ISO 37101 ci ha consentito di organizzare la gestione della Comunità secondo regole condivise a livello internazionale che hanno contribuito a individuare azioni concrete e definite da parametri di miglioramento”.

Insieme all’importante lavoro di ricerca dell’Università di Padova e all’impegno dei dipendenti comunali e dei rappresentanti di alcune associazioni locali, un contributo significativo lungo tutto l’iter progettuale è stato fornito da CSQA, l’ente terzo indipendente che ha rilasciato la certificazione.

“La collaborazione con l’Università di Padova e con il Comune di Sappada – ha dichiarato Maria Chiara Ferrarese di CSQA Certificazioni – ha permesso di mettere a punto un nuovo servizio certificativo, particolarmente innovativo e di grande interesse per la pubblica amministrazione e a beneficio delle comunità. Questa certificazione – un nuovo step nel consolidato impegno di CSQA nell’ambito dello sviluppo sostenibile – rappresenta un importante traguardo e arricchisce le proposte per garantire i cittadini sui temi della sostenibilità e della responsabilità sociale. Siamo orgogliosi di aver aperto con questo progetto e questi partner una strada nuova”.

Le scelte strategiche operate dall’Amministrazione durante questo percorso, guidate dal Sindaco Manuel Piller Hoffer, sono spinte dalla consapevolezza che lo sviluppo sostenibile è la chiave di volta per interpretare le sfide del futuro. Nel pratico la certificazione consentirà, ad esempio, di pianificare le opere pubbliche con criteri ben precisi e indicatori verificabili da un punto di vista ambientale ed economico, al fine di evitare che queste diventino nel tempo un peso e non una risorsa per il territorio.

In tale contesto, il Giro d’Italia, che vedrà Sappada come XV tappa il 20 maggio, potrà avvalersi per la prima volta di un territorio organizzato in modo più competitivo e più attento alle tematiche ambientali e di sviluppo sostenibile.

Osservatorio Europa. I bandi di Maggio 2018

9 maggio 2018 12:40

BANDI GREEN MAGGIO 2018

1) Italia-Roma: Servizi di piantagione e manutenzione di zone verdi

2018/S 084-190034

Bando di gara

Servizi

Amministrazione aggiudicatrice

Città metropolitana di Roma Capitale

Oggetto

L’appalto ha per oggetto i servizi di manutenzione ordinaria e straordinaria delle aree prative e delle essenze arboree presso gli istituti scolastici di pertinenza della Città metropolitana di Roma Capitale, per ciascuno dei n. 3 lotti corrispondenti ai n. 3 servizi territoriali (zona Sud, Nord e Est) in cui è suddivisa l’organizzazione del Dipartimento VIII «Edilizia scolastica» dell’ente. Il servizio è volto a garantire il decoro, l’igiene e la sicurezza del rilevante patrimonio prativo ed arboreo che caratterizza molti spazi esterni degli edifici scolastici di competenza della CMRC il cui elenco è riportato negli allegati A1 per il lotto 1, A2 per il lotto 2 e A3 per il lotto 3. Tali elenchi durante lo svolgimento dell’appalto possono o essere modificati per plessi scolastici acquisiti o dismessi dal patrimonio della Città Metropolitana o trasferiti dagli altri lotti senza che l’appaltatore possa avanzare pretese di compensi e indennizzi di qualsiasi natura e specie.

Valore totale stimato

Valore, IVA esclusa: 2 903 225.81 EUR

Informazioni relative ai lotti

Questo appalto è suddiviso in lotti: sì

Le offerte vanno presentate per numero massimo di lotti: 3

Numero massimo di lotti che possono essere aggiudicati a un offerente: 1

Durata del contratto d’appalto, dell’accordo quadro o del sistema dinamico di acquisizione

Durata in giorni: 730

Il contratto d’appalto è oggetto di rinnovo: no

Termine per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione

Data: 12/06/2018

2) Italia-Roma: Monitoraggio ambientale diverso da quello per costruzioni

2018/S 081-182485

Bando di gara – Servizi di pubblica utilità

Servizi

Ente aggiudicatore

Eni S.p.A. qui rappresentata da Syndial S.p.A., servizi ambientali,

Roma

OggettoAttività di monitoraggio ambientale offshore volta a verificare l’eventuale impatto ambientale marino derivante dall’installazione o rimozione di piattaforme offshore di estrazione gas e la posa di condotte, da eseguirsi presso le installazioni di Eni S.p.A. upstream Distretto Centro-settentrionale.

Sarà emesso n. 1 contratto per Eni S.p.A. (upstream — Distretto Centro-settentrionale).

L’oggetto dell’appalto è necessariamente unitario alla luce di specifiche caratteristiche tecniche riguardante il monitoraggio in ambiente marino da effettuarsi da personale scientifico appartenente a istituto pubblico che deve essere un’unica interfaccia con il ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare per l’attività svolta.

Valore totale stimato

Valore, IVA esclusa: 4 900 000.00 EUR

Valore stimato

Valore, IVA esclusa: 4 900 000.00 EUR

Termine per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione

Data: 28/05/2018

Ora locale: 12:00

3) Italia-Pescara: Gestione di un depuratore

2018/S 078-175592

Avviso di gara – Settori speciali

Servizi

Ente aggiudicatore

ACA S.p.A in House Providing
Pescara

Oggetto dell’appalto

Servizio di gestione e manutenzione ordinaria e straordinaria non programmati stazioni di sollevamento acque nere intero comprensorio

Valore stimato, IVA esclusa: 600 000,00 EUR
Criteri di aggiudicazione

Prezzo più basso
Termine per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione

25.5.2018 – 13:00