Sostieni Obiettivo Terra
Task Force Per un’Italia libera da Ogm
Mediterraneo da remare
Scarica gratis il libro in PDF!
L’Italia non spenga il sole
2008 L’anno che ha stravolto l’Italia
Green Pride
Guadagnare con il bambù gigante

Appello contro la privatizzazione dell'acqua in Campania

L’acqua pubblica di Napoli è in pericolo, con essa la democrazia e la possibilità di attuare il referendum che abbiamo vinto nel 2011. Alex Zanotelli [...] [leggi tutto]

Il decennale della Conferenza Nazionale sui Cambiamenti Climatici

A dieci anni dalla prima e unica Conferenza Nazionale sui Cambiamenti Climatici in Italia, promossa dall’allora Ministro dell’Ambiente Alfonso Pecoraro Scanio e che rappresentò un [...] [leggi tutto]

Conferenza stampa #Stopincendi petizione su change.org

CONFERENZA STAMPA Martedì 25 luglio ore 16 Sala stampa della Camera dei Deputati Via della Missione, 4 Roma #Stopincendi petizione su change.org in 20.000 chiedono [...] [leggi tutto]

Proposta di risoluzione su mais GM NK603 x T25 resistente al glifosato

Nel corso della riunione del 1° dicembre, la commissione per l’ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare (COMENVI) del Parlamento europeo ha adottato, con [...] [leggi tutto]
seguici su
seguici su google+
Firma la world petition!
Scarica il modulo per la raccolta firme #pizzaUnesco
#PIZZAUNESCO: ORGOGLIO ITALIANO NEL MONDO III ediz.
#PIZZAUNESCO: ORGOGLIO ITALIANO NEL MONDO II ediz.
#PIZZAUNESCO: ORGOGLIO ITALIANO I ediz.
Osservatorio Europa
archivio

Ban Kin-moon: “Il clima minaccia l’umanità”

7 settembre 2011 15:04

«Il cambiamento climatico non è un problema futuro ma attuale, sopratutto nelle isole del Pacifico» dichiara il Segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon, che in questi giorni partecipa al Forum delle Isole del Pacifico (PIF che riunisce circa 16 Paesi), in corso in Nuova Zelanda. Dopo aver visitato le isole di Kiribati, dove la popolazione sarà costretta a trasferirsi a causa dell’innalzamento del livello del mare, il leader delle Nazioni Unite ha rafforzato la sua convinzione: «il cambiamento climatico -continua il Segreteraio- sta diventando una minaccia seria per l’umanità, in grado di sfidare la pace e la stabilità mondiale».

Alle Kiribati, infatti, arcipelago composto da 33 atolli e un’isola vulcanica, la popolazione costituita da circa 105.000 persone dovrà cercarsi una nuova sistemazione per il rischio d’inondazioni. Il presidente, Anote Tong, durante il suo discorso al Forum, ha avvertito i leader degli altri Paesi partecipanti che l’affondamento delle isole del suo Stato è così vicino che intende costruire una piattaforma galleggiante per salvare la popolazione. Il progetto è molto simile a quello già sperimentato dalle compagnie petrolifere per lo sfruttamento dei giacimenti di oro nero, situati sotto il fondo marino.

Altre nazioni come le isole Fiji, Salomon, Nauru e Tonga, perderanno quasi tutto o parte del loro territorio quando il livello del mare salirà per effetto del riscaldamento globale.

Condividi questa pagina
  • Print
  • Digg
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Blogplay
  • Twitter
  • Live
  • Meneame
  • MySpace
  • RSS
  • Technorati
  • LinkedIn
  • Tumblr