Sostieni Obiettivo Terra
Task Force Per un’Italia libera da Ogm
Mediterraneo da remare
Scarica gratis il libro in PDF!
L’Italia non spenga il sole
2008 L’anno che ha stravolto l’Italia
Green Pride
Guadagnare con il bambù gigante

Parte l’8 edizione della campagna nazionale “Mediterraneo da remare” con focus “No plastic”

(ROMA, 28 giugno 2018) È stata presentata questa mattina, dalla sede galleggiante di Marevivo, l’8a edizione di “Mediterraneo da remare”, la campagna nazionale di sensibilizzazione alla tutela [...] [leggi tutto]

Il decennale della Conferenza Nazionale sui Cambiamenti Climatici

A dieci anni dalla prima e unica Conferenza Nazionale sui Cambiamenti Climatici in Italia, promossa dall’allora Ministro dell’Ambiente Alfonso Pecoraro Scanio e che rappresentò un [...] [leggi tutto]

Conferenza stampa #Stopincendi petizione su change.org

CONFERENZA STAMPA Martedì 25 luglio ore 16 Sala stampa della Camera dei Deputati Via della Missione, 4 Roma #Stopincendi petizione su change.org in 20.000 chiedono [...] [leggi tutto]

Animal Geographies/Animal Spaces

Come cambiano i rapporti fra esseri umani e animali nello spazio urbano e nello spazio rurale? Quali sono le conseguenze geografiche delle nostre scelte alimentari? [...] [leggi tutto]
seguici su
seguici su
Concorso fotografico “Obiettivo Terra”
Firma la petizione #OperaUnesco!

#pizzaUnesco
#pizzaUnesco: la Vittoria! L’Arte del Pizzaiuolo Napoletano è Patrimonio dell’Umanità IV ediz.
#PIZZAUNESCO: ORGOGLIO ITALIANO NEL MONDO III ediz.
#PIZZAUNESCO: ORGOGLIO ITALIANO NEL MONDO II ediz.
#PIZZAUNESCO: ORGOGLIO ITALIANO I ediz.
Osservatorio Europa
archivio

La metro di Delhi combatte l’inquinamento

27 settembre 2011 11:15


La rete metropolitana di New Delhi è diventata la prima al mondo a
 guadagnare crediti di carbonio, “carbon credits”, da parte delle 
Nazioni Unite perché ha ridotto le emissioni di gas serra e 
l’inquinamento che nella città si stima intorno a 630.000 tonnellate 
di biossido di carbonio prodotte in un anno. Il valore dei crediti da acquisire é 
di circa 9,5milioni di dollari nei prossimi sette anni, con l’aumento dei passeggeri questa
 cifra tenderà a crescere. Attualmente a usufruire di questo servizio
 sono 1,8 milioni di persone che hanno evitato di prendere l’auto; 
l’autobus e di muoversi su “gomma” preferendo un mezzo ecologico. 
Ogni passeggero che viaggia in metro per percorrere 10 km evita
 l’emissione di 100 grammi di Co2 per ogni viaggio, secondo i dati
 forniti dall’Onu. 
Nessun’altra rete metropolitana al mondo è riuscita a ottenere lo
 stesso risultato, anche a causa di esigenze e controlli rigorosi per 
raggiungere questo tipo di certificazione rilasciata quando avviene
 una riduzione delle emissioni come risultato di attività realizzate in 
progetti basati su Meccanismi di sviluppo pulito (Clean development
 mechanism, CDM) come previsto dal Protocollo di Kyoto.
 Il meccanismo consente ai Paesi in via di sviluppo di accedere a fondi per finanziare progetti sostenibili. La nuova linea è stata lanciata nel 2002 per decongestionare il
 traffico incessante in città e ridurre l’inquinamento atmosferico provocato da circa 91mila veicoli.

Condividi questa pagina
  • Print
  • Digg
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Blogplay
  • Twitter
  • Live
  • Meneame
  • MySpace
  • RSS
  • Technorati
  • LinkedIn
  • Tumblr