Sostieni Obiettivo Terra
Task Force Per un’Italia libera da Ogm
Mediterraneo da remare
Scarica gratis il libro in PDF!
L’Italia non spenga il sole
2008 L’anno che ha stravolto l’Italia
Green Pride
Guadagnare con il bambù gigante

#BlueKayakDay #MediterraneoDaRemare2018: il 15 agosto tutti in canoa e kayak per #NoPlastic

Il 15 agosto 2018 è il #BlueKayakDay, evento della Federazione Italiana Canoa Kayak a sostegno di “Mediterraneo da remare” 2018, la campagna nazionale promossa dalla Fondazione [...] [leggi tutto]

Il decennale della Conferenza Nazionale sui Cambiamenti Climatici

A dieci anni dalla prima e unica Conferenza Nazionale sui Cambiamenti Climatici in Italia, promossa dall’allora Ministro dell’Ambiente Alfonso Pecoraro Scanio e che rappresentò un [...] [leggi tutto]

Conferenza stampa #Stopincendi petizione su change.org

CONFERENZA STAMPA Martedì 25 luglio ore 16 Sala stampa della Camera dei Deputati Via della Missione, 4 Roma #Stopincendi petizione su change.org in 20.000 chiedono [...] [leggi tutto]

Animal Geographies/Animal Spaces

Come cambiano i rapporti fra esseri umani e animali nello spazio urbano e nello spazio rurale? Quali sono le conseguenze geografiche delle nostre scelte alimentari? [...] [leggi tutto]
seguici su
seguici su
Concorso fotografico “Obiettivo Terra”
Firma la petizione #OperaUnesco!

#pizzaUnesco
#pizzaUnesco: la Vittoria! L’Arte del Pizzaiuolo Napoletano è Patrimonio dell’Umanità IV ediz.
#PIZZAUNESCO: ORGOGLIO ITALIANO NEL MONDO III ediz.
#PIZZAUNESCO: ORGOGLIO ITALIANO NEL MONDO II ediz.
#PIZZAUNESCO: ORGOGLIO ITALIANO I ediz.
Osservatorio Europa
archivio

L’UE rinnovabile, l’Italia No

12 marzo 2010 14:59

Lo scarso impegno del Governo sta portando l’Italia al mancato raggiungimento dell’obiettivo di produrre il 20% di energia da fonti rinnovabili entro il 2020.

La Commissione Europea ha presentato un rapporto sui dati trasmessi dai singoli Paesi sulla loro produzione energetica e da questo rapporto emerge una chiara proiezione in cui Spagna, Germania, Svezia e Polonia potrebbero addirittura superare il 20% stabilito nell’accordo “20-20-20” , il cosiddetto “pacchetto clima”, mentre l’Italia insieme a Belgio, Danimarca, Lussemburgo e Malta potrebbero non farcela dovendo necessariamente ricorrere a costosi meccanismi di cooperazione.

Il rapporto presentato dalla Commissione Europea è ancora preliminare, i singoli piani nazionali su come riuscire a raggiungere i propri obiettivi saranno presentati in modo dettagliato a giugno. Qualora il nostro Paese non dovesse riuscire a farcela, l’UE potrebbe avviare un procedimento per il mancato conseguimento dell’accordo.

Condividi questa pagina
  • Print
  • Digg
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Blogplay
  • Twitter
  • Live
  • Meneame
  • MySpace
  • RSS
  • Technorati
  • LinkedIn
  • Tumblr