Sostieni Obiettivo Terra
Task Force Per un’Italia libera da Ogm
Mediterraneo da remare
Scarica gratis il libro in PDF!
L’Italia non spenga il sole
2008 L’anno che ha stravolto l’Italia
Green Pride
Guadagnare con il bambù gigante

Appello contro la privatizzazione dell'acqua in Campania

L’acqua pubblica di Napoli è in pericolo, con essa la democrazia e la possibilità di attuare il referendum che abbiamo vinto nel 2011. Alex Zanotelli [...] [leggi tutto]

Il decennale della Conferenza Nazionale sui Cambiamenti Climatici

A dieci anni dalla prima e unica Conferenza Nazionale sui Cambiamenti Climatici in Italia, promossa dall’allora Ministro dell’Ambiente Alfonso Pecoraro Scanio e che rappresentò un [...] [leggi tutto]

Conferenza stampa #Stopincendi petizione su change.org

CONFERENZA STAMPA Martedì 25 luglio ore 16 Sala stampa della Camera dei Deputati Via della Missione, 4 Roma #Stopincendi petizione su change.org in 20.000 chiedono [...] [leggi tutto]

Animal Geographies/Animal Spaces

Come cambiano i rapporti fra esseri umani e animali nello spazio urbano e nello spazio rurale? Quali sono le conseguenze geografiche delle nostre scelte alimentari? [...] [leggi tutto]
seguici su
seguici su
Concorso fotografico “Obiettivo Terra”
#pizzaUnesco
#PIZZAUNESCO: ORGOGLIO ITALIANO NEL MONDO III ediz.
#PIZZAUNESCO: ORGOGLIO ITALIANO NEL MONDO II ediz.
#PIZZAUNESCO: ORGOGLIO ITALIANO I ediz.
Osservatorio Europa
archivio

Biodiversità naturale ed enogastronomica da tutelare

24 luglio 2015 18:36

Giovedì 30 luglio alle ore 18 da Rossopomodoro in Largo Torre Argentina in Roma sarà presentato il libro sui parchi nazionali e regionali italiani “Obiettivo Terra”.

Un incontro per ricordare che la biodiversità naturale ed enogastronomica del nostro bel Paese è un patrimonio da tutelare e valorizzare e che oltre alle nostre aree vanno protetti anche i piatti tipici come la pizza. L’appuntamento è inserito, infatti, all’interno delle iniziative a sostegno della candidatura della pizza a Patrimonio immateriale dell’UNESCO e saranno raccolte le firme a sostegno della petizione: “La globalizzazione non distrugga l’arte dei pizzaiuoli napoletani. La tua firma perché diventi patrimonio UNESCO” lanciata da Alfonso Pecoraro Scanio, Presidente della Fondazione UniVerde, su Change.org.

L’ingresso è libero previa registrazione all’indirizzo mail: info@fondazioneuniverde.it

In basso è possibile scaricare il pdf:

Invito 30 luglio Roma


Condividi questa pagina
  • Print
  • Digg
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Blogplay
  • Twitter
  • Live
  • Meneame
  • MySpace
  • RSS
  • Technorati
  • LinkedIn
  • Tumblr