Sostieni Obiettivo Terra
Task Force Per un’Italia libera da Ogm
Mediterraneo da remare
Scarica gratis il libro in PDF!
L’Italia non spenga il sole
2008 L’anno che ha stravolto l’Italia
Green Pride
Guadagnare con il bambù gigante

#BlueKayakDay #MediterraneoDaRemare2018: il 15 agosto tutti in canoa e kayak per #NoPlastic

Il 15 agosto 2018 è il #BlueKayakDay, evento della Federazione Italiana Canoa Kayak a sostegno di “Mediterraneo da remare” 2018, la campagna nazionale promossa dalla Fondazione [...] [leggi tutto]

Il decennale della Conferenza Nazionale sui Cambiamenti Climatici

A dieci anni dalla prima e unica Conferenza Nazionale sui Cambiamenti Climatici in Italia, promossa dall’allora Ministro dell’Ambiente Alfonso Pecoraro Scanio e che rappresentò un [...] [leggi tutto]

Conferenza stampa #Stopincendi petizione su change.org

CONFERENZA STAMPA Martedì 25 luglio ore 16 Sala stampa della Camera dei Deputati Via della Missione, 4 Roma #Stopincendi petizione su change.org in 20.000 chiedono [...] [leggi tutto]

Presentato XVI Rapporto “Gli italiani, il solare e la green economy”. Focus su “Storage, recycling & smart cities”

È stato presentato oggi, martedì 30 ottobre 2018, il XVI Rapporto “Gli italiani, il solare e la green economy” realizzato da Osservatorio sul solare della Fondazione [...] [leggi tutto]
seguici su
seguici su
Concorso fotografico “Obiettivo Terra”
Rassegna stampa Concorso fotografico “Obiettivo Terra” 2018
Firma la petizione #OperaUnesco!

#pizzaUnesco
#pizzaUnesco: la Vittoria! L’Arte del Pizzaiuolo Napoletano è Patrimonio dell’Umanità IV ediz.
#PIZZAUNESCO: ORGOGLIO ITALIANO NEL MONDO III ediz.
#PIZZAUNESCO: ORGOGLIO ITALIANO NEL MONDO II ediz.
#PIZZAUNESCO: ORGOGLIO ITALIANO I ediz.
Osservatorio Europa
archivio

Conferenza stampa Petizione #salviamobudelli

26 ottobre 2013 07:22

Si terrà martedì 29 ottobre la conferenza stampa convocata dall’Ente Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena e dalla Fondazione UniVerde in collaborazione con Change.org per sollecitare il Governo ad esercitare il diritto di prelazione per l’acquisto dell’Isola di Budelli.

La conferenza è stata convocata alle ore 11.00 presso la Sala Esposizioni del Sardegna Store in via XX Settembre 21 a Roma e interverranno: Alfonso Pecoraro Scanio (Presidente della Fondazione UniVerde e già Ministro dell’Ambiente), Giuseppe Bonanno (Presidente del Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena), Salvatore Barbera (Direttore Campagne di Change.org) con la partecipazione di Fulco Pratesi (Presidente Onorario WWF Italia) e Jimmy Ghione (Inviato di Striscia la Notizia e Testimonial di Obiettivo Terra 2013).

Oltre cinquantaquattromila firme raccolte in pochi giorni per la petizione on-line “Non svendiamo l’Italia: chiediamo che l’isola di Budelli diventi Bene Comune” promossa dall’On. Pecoraro Scanio sulla piattaforma digitale Change.org. La richiesta è stata immediatamente raccolta dal Presidente del Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena, Giuseppe Bonanno, per una mobilitazione popolare in grado di sollecitare il Governo e il Ministero dell’Ambiente verso l’esercizio del diritto di prelazione per l’acquisizione al patrimonio pubblico dell’isola incantata che fece da sfondo al “sogno” di Monica Vitti in “Deserto Rosso”, primo film a colori del maestro di Ferrara Michelangelo Antonioni.

L’asta fallimentare sull’isola di Budelli, promossa dal giudice delle esecuzioni fallimentari del Tribunale di Tempio, si è chiusa lo scorso 1 ottobre con l’aggiudicazione da parte del manager neozelandese Michael Harte. Meno di tre milioni di euro la cifra di aggiudicazione per 160 ettari di paradiso ambientale unico nel Mediterraneo, integralmente tutelato dai vincoli imposti dall’Ente Parco.

«Un prezzo irrisorio per un’isola di 1,60 km2 con oltre 12 km di costa» è stato l’immediato commento dell’ex Ministro dell’Ambiente Alfonso Pecoraro Scanio che ha lanciato la petizione per sollecitare il Governo e il Ministero dell’Ambiente all’esercizio del diritto di prelazione. «Il Parco Nazionale dell’Arcipelago di la Maddalena ai sensi della Legge Quadro sulle Aree Protette (la legge n. 394 del 1991), può esercitare entro 90 giorni il diritto di prelazione, decidendo di comprare per lo stesso importo questo gioiello. Lo deve fare, Budelli è un bene comune!» ha dichiarato il Presidente della Fondazione UniVerde.

Fino al 31 dicembre una norma impedisce agli enti pubblici di comprare immobili, persino nel caso in cui riescano a raccogliere donazioni private. Eppure, se all’Ente Parco fosse consentito di promuovere una raccolta di fondi con la garanzia di acquisire davvero al patrimonio pubblico l’isola di Budelli quel pezzo di paradiso ambientale potrebbe essere restituito alla collettività. L’avvio di un’interlocuzione con Michael Harte da parte del Presidente dell’Ente Parco non pregiudica il binario parallelo intorno al quale, su sollecitazione di una crescente mobilitazione dell’opinione pubblica, si sta lavorando in queste settimane per l’esercizio del diritto di prelazione.

«Si è trattato di un confronto interessante – è il giudizio espresso dal Presidente Giuseppe Bonannoe abbiamo manifestato chiaramente al signor Harte la volontà dell’Ente di valutare, nelle prossime settimane, la possibilità di esercitare il diritto di prelazione riconosciuto al Parco, compatibilmente con le risorse che riusciremo a raccogliere e nel pieno rispetto di una volontà espressa inequivocabilmente da parte dell’opinione pubblica. Positivo e non allarmistico – sottolinea Bonanno – dev’essere comunque interpretato l’atteggiamento della nuova proprietà. C’è un principio comunque da fare salvo e cioè: che sia lo Stato a dover mettere al sicuro un bene come l’isola di Budelli da tutte le dinamiche che un privato non può garantire (fallimenti, successioni e vendita). Ben venga il privato che vuole investire in ambiente, in Italia non siano abituati a questo, ma in una cornice in cui il pubblico sia garante per l’oggi e per il domani».

«Da pochi istanti dopo il lancio della petizione dell’Onorevole Alfonso Pecoraro Scanio su Change.org il numero di adesioni è cresciuto a ritmi molto elevati – dichiara Salvatore Barbera, direttore delle campagne di Change.org, la più grande piattaforma di petizioni on-line al mondo -  e questo dimostra come la vendita dell’isola di Budelli è un tema che sta a cuore agli italiani».

In basso è possibile scaricare il Comunicato Stampa in PDF:

INVITO – COM. STAMPA, 29 ottobre ore 11 – Roma

COMUNICATO – BUDELLI – 29 OTT. 2013

RASSEGNA CONFERENZA STAMPA


Condividi questa pagina
  • Print
  • Digg
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Blogplay
  • Twitter
  • Live
  • Meneame
  • MySpace
  • RSS
  • Technorati
  • LinkedIn
  • Tumblr