Sostieni Obiettivo Terra
Task Force Per un’Italia libera da Ogm
Mediterraneo da remare
Scarica gratis il libro in PDF!
L’Italia non spenga il sole
2008 L’anno che ha stravolto l’Italia
Green Pride
Guadagnare con il bambù gigante

Appello contro la privatizzazione dell'acqua in Campania

L’acqua pubblica di Napoli è in pericolo, con essa la democrazia e la possibilità di attuare il referendum che abbiamo vinto nel 2011. Alex Zanotelli [...] [leggi tutto]

Il decennale della Conferenza Nazionale sui Cambiamenti Climatici

A dieci anni dalla prima e unica Conferenza Nazionale sui Cambiamenti Climatici in Italia, promossa dall’allora Ministro dell’Ambiente Alfonso Pecoraro Scanio e che rappresentò un [...] [leggi tutto]

Conferenza stampa #Stopincendi petizione su change.org

CONFERENZA STAMPA Martedì 25 luglio ore 16 Sala stampa della Camera dei Deputati Via della Missione, 4 Roma #Stopincendi petizione su change.org in 20.000 chiedono [...] [leggi tutto]

Proposta di risoluzione su mais GM NK603 x T25 resistente al glifosato

Nel corso della riunione del 1° dicembre, la commissione per l’ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare (COMENVI) del Parlamento europeo ha adottato, con [...] [leggi tutto]
seguici su
seguici su google+
Firma la world petition!
Scarica il modulo per la raccolta firme #pizzaUnesco
#PIZZAUNESCO: ORGOGLIO ITALIANO NEL MONDO III ediz.
#PIZZAUNESCO: ORGOGLIO ITALIANO NEL MONDO II ediz.
#PIZZAUNESCO: ORGOGLIO ITALIANO I ediz.
Osservatorio Europa
archivio

Obiettivo Terra a New York

8 ottobre 2017 19:12

Doppio appuntamento a New York per sostenere il patrimonio italiano. Il 10 ottobre inaugurazione della mostra “Mission Earth: sustainable tourism and ecotourism in the Italian Protected Areas” alle Nazioni Unite e il 12 ottobre, per unirsi alle celebrazioni del Columbus Day, rilancio della world petition #pizzaUnesco.

Sarà dedicata a “Turismo sostenibile ed ecoturismo nelle aree protette italiane” la terza edizione della mostra “Mission Earth” organizzata al “Palazzo di Vetro” di New York da Fondazione UniVerde, Società Geografica Italiana e Rappresentanza Permanente dell’Italia presso le Nazioni Unite, in partnership con Alitalia, Clhub, La Fiammante e Rossopomodoro.

Il tema della mostra celebra l’“Anno Internazionale del turismo sostenibile per lo sviluppo”, così come è stato proclamato il 2017 dall’ONU, per riconoscere il ruolo dell’industria del turismo che rappresenta circa il 10% dell’attività economica mondiale e le potenzialità della conversione ecologica della nostra offerta turistica.

«Per il terzo anno valorizziamo i beni ambientali e gastronomici italiani a New York – ha dichiarato il Presidente della Fondazione UniVerde, e già Ministro dell’Agricoltura e dell’Ambiente, Alfonso Pecoraro Scanio –. Il turismo sostenibile è sempre più apprezzato e ricercato da chi decide di visitare per la prima volta, o ritornare, in Italia ed è pertanto fondamentale ripensare la nostra offerta turistica, renderla sostenibile, a partire dalle strutture, e proporre nuovi itinerari che sappiano diminuire la pressione del turismo di massa sulle nostre straordinarie città d’arte, prevedendo pacchetti che valorizzino i meravigliosi borghi, dislocati su tutto il territorio nazionale, e il loro patrimonio artistico. Questi itinerari ecoturistici potrebbero essere abbinati a quelli enogastronomici alla scoperta dei nostri parchi, dei nostri paesaggi e dei nostri eccellenti prodotti. L’Italia tutta è sempre stata garanzia di eccellenze e qualità».

In esposizione trenta immagini selezionate dal concorso fotografico nazionale di fotografia geografico – ambientale: “Obiettivo Terra”, promosso ogni anno dalla Fondazione UniVerde e dalla Società Geografica Italiana, per sostenere i Parchi Nazionali e Regionali italiani e le Aree Marine Protette, con l’intento di difendere la biodiversità naturale, uno dei grandi primati del Bel Paese.

La mostra sarà inaugurata il 10 ottobre alle 18:00 (ora locale) al South End del Conference Building delle Nazioni Unite (accesso da 1st Avenue e 46th Street) dal Rappresentante Permanente dell’Italia presso le Nazioni Unite, l’Ambasciatore Sebastiano Cardi, dal Presidente della Fondazione UniVerde, Alfonso Pecoraro Scanio e dalla Vice Presidente dell’Unione Internazionale dei Geografi, Elena dell’Agnese.

Per l’Ambasciatore Sebastiano Cardi «Il turismo sostenibile è uno strumento chiave di autosviluppo e dell’intero patrimonio naturale e culturale, tangibile e intangibile. Il raccordo uomo-natura-cultura, alla base del turismo sostenibile, è fondamentale ed è un ambito in cui l’Italia può dare molto: basta pensare a come l’antico legame e scambio che molte attività tradizionali in Italia (pastorizia, agricoltura e artigianato) hanno con e nel territorio per dare vita a paradigmi di turismo sostenibile da condividere».

Sempre a New York, in occasione della data storica della scoperta dell’America, il 12 ottobre, sarà rilanciata la world petition #pizzaUnesco, che ha ormai raggiunto circa 1,7 milioni di firme, in attesa della decisione finale che ci sarà a dicembre.

L’“aperipizza”, in difesa del Made in Italy e del nostro patrimonio gastronomico, si terrà da Eataly Downtown – Rossopomodoro al 4 World Trade Center in 101 Liberty Street, in partnership con Eataly e Rossopomodoro e con la partecipazione di: Dino Borri, Vicepresidente acquisti per Eataly USA; Alfonso Pecoraro Scanio, Promotore della campagna PizzaUnesco e Presidente della Fondazione UniVerde; l’Ambasciatore Inigo Lambertini, Vice Rappresentante Permanente dell’Italia presso le Nazioni Unite; Francesco Genuardi, Console Generale d’Italia a New York e Simone Falco, Presidente e CEO di Rossopomodoro USA.

Per registrarsi agli eventi è necessario inviare una mail a: info@fondazioneuniverde.it

Le immagini della mostra “Mission Earth” saranno esposte dal 7 al 13 ottobre, ma gli ospiti esterni potranno accedervi solo su invito il 10 ottobre previa registrazione.

In basso è possibile scaricare gli inviti in PDF:

Invitation to the UN – New York, 10 oct. 2017.pdf

Invitation pizzaunesco 12ottobre Eataly – New York


Condividi questa pagina
  • Print
  • Digg
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Blogplay
  • Twitter
  • Live
  • Meneame
  • MySpace
  • RSS
  • Technorati
  • LinkedIn
  • Tumblr