Sostieni Obiettivo Terra
Task Force Per un’Italia libera da Ogm
Mediterraneo da remare
Scarica gratis il libro in PDF!
L’Italia non spenga il sole
2008 L’anno che ha stravolto l’Italia
Green Pride
Guadagnare con il bambù gigante

Appello contro la privatizzazione dell'acqua in Campania

L’acqua pubblica di Napoli è in pericolo, con essa la democrazia e la possibilità di attuare il referendum che abbiamo vinto nel 2011. Alex Zanotelli [...] [leggi tutto]

Il decennale della Conferenza Nazionale sui Cambiamenti Climatici

A dieci anni dalla prima e unica Conferenza Nazionale sui Cambiamenti Climatici in Italia, promossa dall’allora Ministro dell’Ambiente Alfonso Pecoraro Scanio e che rappresentò un [...] [leggi tutto]

Conferenza stampa #Stopincendi petizione su change.org

CONFERENZA STAMPA Martedì 25 luglio ore 16 Sala stampa della Camera dei Deputati Via della Missione, 4 Roma #Stopincendi petizione su change.org in 20.000 chiedono [...] [leggi tutto]

Proposta di risoluzione su mais GM NK603 x T25 resistente al glifosato

Nel corso della riunione del 1° dicembre, la commissione per l’ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare (COMENVI) del Parlamento europeo ha adottato, con [...] [leggi tutto]
seguici su
seguici su google+
Firma la world petition!
Scarica il modulo per la raccolta firme #pizzaUnesco
#PIZZAUNESCO: ORGOGLIO ITALIANO NEL MONDO III ediz.
#PIZZAUNESCO: ORGOGLIO ITALIANO NEL MONDO II ediz.
#PIZZAUNESCO: ORGOGLIO ITALIANO I ediz.
Osservatorio Europa
archivio

2050: nuovo traguardo per le rinnovabili

3 febbraio 2011 17:50

Entro il 2050 la nostra dipendenza dalle fonti fossili e dal nucleare potrebbe finalmente finire. Ad essere così fiducioso è il Wwf che nell’Energy Report sostiene che entro quattro decenni potremmo avere un’economia florida, soddisfare il nostro fabbisogo energetico direttamnte da fonti alternative e pulite al 100 per cento, con una qualità di vita decisamente migliore.

Nonostante in Italia si continua a puntare sull’atomo, questo studio dimostra che facendo degli sforzi in più, potremmo evitare i pericoli che provengono da questa forma energetica, risparmiare i fondi destinati alla creazione di centrali a nuova genarazione e investirli, invece, in tecnologie energetiche sostenibili.

Il rapporto è suddiviso in due parti: nella prima si ritrova un’analisi dettagliata di Ecofys e nella seconda lo scenario proposto dal Wwf. Entro il 2050, dunque, non solo potremmo raggiungere l’efficienza energetica ma anche ridurre l’inquinamento e le emissioni di Co2 di circa l’80%, limitando l’aumento della temperatura a soli 2 gradi centigradi rispetto all’era preindustriale. La richiesta totale di energia potrebbe diminuire del 15% rispetto a quella del 2005, e sarà disponibile anche a coloro che adesso non ne hanno accesso. Uno scenario futuro davvero sostenibile.

Condividi questa pagina
  • Print
  • Digg
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Blogplay
  • Twitter
  • Live
  • Meneame
  • MySpace
  • RSS
  • Technorati
  • LinkedIn
  • Tumblr