Concorso Obiettivo Terra 2015
Sostieni Obiettivo Terra
Obiettivo Terra 2014
Get the Flash Player to see the slideshow.
seguici su
fondazioneuniverde su
seguici su google+
Mediterraneo da remare

Appello contro la privatizzazione dell'acqua in Campania

L’acqua pubblica di Napoli è in pericolo, con essa la democrazia e la possibilità di attuare il referendum che abbiamo vinto nel 2011. Alex Zanotelli [...] [leggi tutto]

Climate change, l'Italia sarà in grado di adattarsi?

Mentre l’Italia é impegnata a seguire il dibattito sulla riforma del Senato, il resto del mondo si concentra  sui dati diffusi dall’IPCC sui cambiamenti climatici, e [...] [leggi tutto]

Rinnovabili: le aziende che rischiano e ce la fanno nonostante la crisi

In seguito alla pubblicazione dei dati del XII rapporto: “Gli italiani e il solare”, abbiamo ricevuto questa interessante testimonianza che abbiamo deciso di pubblicare. ITALIA. [...] [leggi tutto]

La pizza patrimonio dell'Umanità

La pizza, piatto tipico della cucina italiana, o meglio napoletana, ha in sé il potere e l’armonia dei quattro elementi naturali citati su questo sito. [...] [leggi tutto]
login

Registrati

Scarica il modulo per la raccolta firme #pizzaUnesco
Firma la petizione!

L’arte della pizza patrimonio Unesco
Get the Flash Player to see the slideshow.
Green Pride
L’Italia non spenga il sole
archivio

E’ partita la campagna “Mediterraneo da remare” per vacanze sostenibili

3 agosto 2011 13:58



Da oggi i nostri mari saranno puliti e silenziosi grazie all’iniziativa lanciata dalla Fondazione UniVerde, dal centro studi Cts e da Marevivo:Mediterraneo da remare” per mettere al bando l’uso degli scooter acquatici e incentivare l’uso di imbarcazioni sostenibili come la canoa. A sostegno dell’iniziativa, infatti, il campione olimpionico Bruno Mascarenhas che ha partecipato alla prima tappa di presentazione della campagna a San Benedetto del Tronto esibendosi con una remata in mare. Circa 500 stabilimenti balneari della regione Marche hanno già aderito e hanno deciso di diventare acquascooter free mettendo a disposizioni dei bagnanti barche a remi o canoe.

Tutti gli aderenti saranno segnalati con un marchio che ne identifica l’impegno. «C’è una classificazione con i remi – afferma Alfonso Pecoraro Scanio Presidente della FondazioneUniVerde –  degli stabilimenti acquascooter free: un remo indica i lidi dove non è possibile affittare gli acquascooter, due remi segnalano quelli dove è possibile affittare canoe o imbarcazioni a remi, tre remi individuano  quegli stabilimenti che hanno una condotta ecosostenibile».

Durante le vostre vacanze state attenti, quindi, a chi esibisce il logo della campagna e ai remi indicati.

Tutti gli stabilimenti che vogliono aderire all’iniziativa possono farlo attraverso il Sindacato Italiano Balneari scrivendo a: info@sindacatobalneari.it oppure al nostro indirizzo di posta elettronica: info@fondazioneuniverde.it.

In basso è possibile scaricare il Comunicato stampa in PDF:

Mediterraneo da Remare Comunicato Stampa

Comunicato stampa CTS – 20 luglio 2011

Rassegna stampa

Il Messaggero

Ansa 19 luglio 2011

Ansa 20 luglio 2011

Ansa Mare 20 luglio 2011

Corriere adriatico 20 luglio 2011

Corriere Adriatico 21 luglio 2011

Ecoblog.it

Riviera oggi del 19 luglio 2011

Rivieraoggi del 21 luglio 2011

Il segnale

Famiglia Cristiana

Inchiostro

Terra 23/07/2011

Rassegna Stampa

In basso il servizio di TVP Italia per “Mediterraneo da remare”:

Condividi questa pagina
  • Print
  • Digg
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Blogplay
  • Twitter
  • Live
  • Meneame
  • MySpace
  • RSS
  • Technorati
  • LinkedIn
  • Tumblr