Sostieni Obiettivo Terra
Task Force Per un’Italia libera da Ogm
Mediterraneo da remare
Scarica gratis il libro in PDF!
L’Italia non spenga il sole
2008 L’anno che ha stravolto l’Italia
Green Pride
Guadagnare con il bambù gigante

Appello contro la privatizzazione dell'acqua in Campania

L’acqua pubblica di Napoli è in pericolo, con essa la democrazia e la possibilità di attuare il referendum che abbiamo vinto nel 2011. Alex Zanotelli [...] [leggi tutto]

Il decennale della Conferenza Nazionale sui Cambiamenti Climatici

A dieci anni dalla prima e unica Conferenza Nazionale sui Cambiamenti Climatici in Italia, promossa dall’allora Ministro dell’Ambiente Alfonso Pecoraro Scanio e che rappresentò un [...] [leggi tutto]

Conferenza stampa #Stopincendi petizione su change.org

CONFERENZA STAMPA Martedì 25 luglio ore 16 Sala stampa della Camera dei Deputati Via della Missione, 4 Roma #Stopincendi petizione su change.org in 20.000 chiedono [...] [leggi tutto]

Proposta di risoluzione su mais GM NK603 x T25 resistente al glifosato

Nel corso della riunione del 1° dicembre, la commissione per l’ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare (COMENVI) del Parlamento europeo ha adottato, con [...] [leggi tutto]
seguici su
seguici su google+
Firma la world petition!
Scarica il modulo per la raccolta firme #pizzaUnesco
#PIZZAUNESCO: ORGOGLIO ITALIANO NEL MONDO III ediz.
#PIZZAUNESCO: ORGOGLIO ITALIANO NEL MONDO II ediz.
#PIZZAUNESCO: ORGOGLIO ITALIANO I ediz.
Osservatorio Europa
archivio

Germania: il futuro è nelle rinnovabili

16 gennaio 2012 14:26

Secondo gli studi dell’Associazione federale dell’energia e dell’acqua tedesca, la Bundersverband, il nucleare e il carbone stanno gradualmente cedendo il posto alle rinnovabili.

La Germania ha annunciato l’abbandono alle centrali nucleari entro il 2022 e la conferma concreta di questa decisione è ben delineata nel rapporto della Bundersband. La dismissione dei primi otto reattori nucleari ha fatto scendere il livello di energia elettrica prodotta dal nucleare dal 22, 4 % dell’anno precedente al 17,7 % nel 2011.

Le rinnovabili, invece, hanno avuto un incremento del 3,5 % rispetto al 2010, raggiungendo così il 19,90%, una percentuale in grado di sostenere circa un quinto della produzione energetica totale. Solo l’eolico è responsabile del 7,6% (6% nel 2010) della produzione complessiva di energia seguito dalle biomasse, dal fotovoltaico e dall’energia ottenuta dalla combustione dei rifiuti.

La città di Berlino, per quanto riguarda il settore solare teutonico, raggiunge quasi la metà della nuova capacità totale mondiale con 16,6 GW.

Anche se il carbone, combustibile molto utilizzato sul territorio tedesco, oggi copre il 24,6% della richiesta complessiva, il rapporto annuncia che il futuro è delle rinnovabili e che dal 2050 riusciranno a coprire l’80% del fabbisogno nazionale.

La BSW Solar invece, l’associazione federale del settore solare, è meno ottimista e sostiene che i tagli a sussidi statali per l’incremento delle rinnovabili, stabiliti dal governo tedesco sia per il 2011 che per il 2012, potrebbero compromettere lo sviluppo di questo settore.

Condividi questa pagina
  • Print
  • Digg
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Blogplay
  • Twitter
  • Live
  • Meneame
  • MySpace
  • RSS
  • Technorati
  • LinkedIn
  • Tumblr