2008: l’anno che ha stravolto l’Italia

Sarà presentato mercoledì 28 gennaio alle 16 all’Istituto Santa Maria in Aquiro del Senato della Repubblica il libro di Rita Pennarola: “2008: L’anno che ha stravolto l’Italia” edito da Aracne editrice con la prefazione di Oliviero Beha e postfazione di Elio Lannutti.

Dal 2008 ad oggi, l’Italia sta vivendo la più grave crisi economica dal dopoguerra, e non solo, anche una crisi di valori e di sentimenti puri che hanno lasciato spazio all’egoismo piuttosto che alla solidarietà. Un 2008 che ha infranto speranze, sogni, ottimismo e in cui dopo 7 anni continuiamo a navigare. Una crisi che ha investito soprattutto l’ambiente, la natura e l’ecologia. Il testo della giornalista intende spiegare le ragioni di quello che è accaduto e chi sono gli artefici. Nel testo l’autrice intervista anche alcuni protagonisti che “dovevano uscire di scena” come Alfonso Pecoraro Scanio e Luigi de Magistris e fa intervenire anche il leader dei Cinque Stelle, Beppe Grillo.

Alla presentazione oltre l’autrice, interverranno: Loredana De Petris, Presidente Gruppo Misto – Sel; Oliviero Beha, Giornalista e autore della prefazione; Elio Lannutti, Presidente Adusbef e autore della postfazione; Luigi De Magistris, Sindaco di Napoli; Alfonso Pecoraro Scanio, Fondazione UniVerde; Flaminia Bolzan Mariotti Posocco, Sociologa e Gioacchino Onorati, Editore Aracne Editrice.

Modererà l’incontro: Nello Trocchia, giornalista e scrittore.
Per info: Segreteria organizzativa | Aracne editrice int.le S.r.l. | 06 93781065 | info@aracneeditrice.it
In basso è possibile scaricare il programma in PDF:
Roma, 28 gennaio 2015 – Convegno e presentazione volume
In basso è possibile scaricare alcune pagine del libro:
Pagine del libro 2008: L’anno che ha stravolto l’Italia

Utilizzando il sito obiettivoterra.eu, accetti l'utilizzo dei cookie da parte della fondazione UniVerde. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi